Pubblicato il 08/10/20

ORMAI CI SIAMO Dopo tanti tira e molla, il Ministero dell’Ambiente ha finalmente indicato il 4 novembre come data di debutto dell’applicativo web che permetterà di richiedere il cosiddetto ''bonus bici'', che si applica anche a e-bike, monopattini e altri mezzi di micromobilità. Nonostante gli avvertimenti e gli inviti alla cautela, è inevitabile che quello sarà un “click day”, con migliaia di persone pronte a richiedere l’emissione del rimborso o del buono spesa. 

Bonus bici: in arrivo il click day

CLICK DAY ANNUNCIATO Una corsa inutile, ricorda il Governo, perché i soldi stanziati (210 milioni di euro) dovrebbero bastare per tutti, e perché è già stato anticipato che le eventuali richieste non soddisfatte verranno finanziate il prossimo anno con un nuovo piano di incentivi. Visti i precedenti, però, è abbastanza prevedibile che le domande arriveranno in gran quantità, così come non fatichiamo a immaginare un sovraccarico dei server, almeno nelle prime ore.

RIMBORSO O BUONO? Per cercare di anticipare possibili problemi ed evitare disguidi, ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) ha diffuso alcune raccomandazioni per affrontare in - relativa - serenità la procedura di richiesta del Bonus Bici. Ricordiamo che il bonus prevede il rimborso delle spese sostenute dal 4 maggio al 3 novembre 2020, oppure un buono spesa per chi prevede di fare un acquisto dopo il 4 novembre

Bonus mobilità per bici e monopattini: come ottenerlo

PREPARARSI PRIMA L’attenzione di ANCMA è rivolta soprattutto ai rimborsi, perché le richieste accumulate in questi mesi sono tantissime, ma più di tutto “farà fede la data di inserimento della richiesta e non quella del documento di acquisto: è quindi necessario prepararsi e approcciare la procedura con rigore e tempestività”. 

Ecco quindi tre semplici raccomandazioni:

  • Attivare prima di novembre la propria identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); se si è già in possesso dello SPID, assicurarsi di avere sottomano tutte le credenziali di accesso
  • Scannerizzare il documento di acquisto intestato a proprio nome (fattura o scontrino parlante) in formato pdf
  • Tenere a portata di mano le coordinate bancarie per poter concludere la procedura di rimborso

Per quanto riguarda il voucher digitale, sarà ancora necessaria la SPID, ma il voucher andrà speso entro trenta giorni dal rilascio (per spese effettuate comunque entro il 31 dicembre 2020).

Bonus bici 2020, le ultime novità

BONUS MOBILITÀ Approvato dal Governo nell’ambito del Decreto Rilancio tra le manovre a sostegno dell’economia, il bonus mobilità permette di ottenere un rimborso pari a 500 euro (e comunque non oltre il 60% del prezzo) per l’acquisto di una bicicletta, anche a pedalata assistita, un monopattino elettrico o altri mezzi per la micromobilità sostenibile, purché tale acquisto sia stato fatto a partire dal 4 maggio 2020. Per maggiori informazioni, e per scoprire chi può accedere agli incentivi, vi rimandiamo al nostro approfondimento.
 


TAGS: e-bike mobilità sostenibile monopattini bonus mobilità Bonus bici click day bikeconomy