Pubblicato il 26/10/20

CUSTOM DA CORSA In un weekend animato dalle gare di MotoGP al MotorLand Aragon e di Formula 1 sul ''rollercoaster'' di Portimão, negli Stati Uniti è andata in scena una delle più curiose e divertenti gare dell'anno. Il ''King of the Baggers'' è stata quasi come la ''Wacky Race'' del Motoamerica: vedere le Harley-Davidson Road Glide e Street Glide darsi battaglia contro le Indian Challenger (che abbiamo provato in versione stradale) preparate ad hoc è stato inaspettatamente divertente. Non ci credete? Allora vi lasciamo qui sotto gli highlights della gara andata in scena ieri pomeriggio. 

SORPRENDENTEMENTE DIVERTENTI Durante la gara i piloti non si sono risparmiati tra sorpassi e staccate al limite, con derapate annesse che facevano sembrare questi bestioni da oltre 300 kg agili come dei supermotard. Dopo un intensa battaglia, Tyler O'Hara con la sua Indian Challenger ha vinto la prima gara del ''King of the Baggers'', battendo le tante Harley-Davidson presenti in pista. Una di queste, tra l'altro, era guidata dal leggendario Ben Bostrom. Insomma, tanto divertimento per i piloti e per gli spettatori, increduli nel vedere piege così esagerate con delle custom... dotate di borse! Il periodo di apprendistato per molti piloti è durato solo 3 turni di Prove Libere, nelle quali Frankie Garcia è stato protagonista di uno sfortunato incidente: provando una partenza, si è letteralmente lanciato addosso la Indian Challenger. Una grande botta, ma fortunatamente il pilota ne è uscito illeso. La moto... un po' meno. 


TAGS: gara harley-davidson laguna seca indian motorcycles Indian Challenger King of the baggers 2020