WEEKEND DIFFICILE Il Tribunale di Roma ha assolto l’ex motociclista Max Biaggi dall’accusa di evasione fiscale. La sentenza arriva dopo un weekend difficile per il pilota romano, sabato è infatti venuto a mancare il padre Pietro di 77 anni. Tanto dispiacere per il 4 volte campione della classe 250, che ha raccontato il proprio dolore in un post commovente postato su Instagram. Impegnato a Le Mans con il suo team di Moto3, Biaggi non è infatti riuscito a raggiungere il padre, che sfortunatamente si è spento poco prima del suo arrivo.

SOSPIRO DI SOLLIEVO Biaggi era accusato di evasione fiscale, per un ammontare di 18 milioni di euro. I PM avevano chiesto un anno di reclusione per il campione, sospettato di aver trasferito in maniera fraudolenta la residenza nel Principato di Monaco per truffare il fisco italiano. I fatti risalgono al 2007, quando i diritti d’immagine del motociclista romano erano gestiti dalla Media & Sport Management di Londra. Il tribunale ha assolto con formula piena il corridore, riscontrando la non sussistenza del fatto.


TAGS: max biaggi evasione fiscale