Autore:
Dario Paolo Botta

WEEKEND DIFFICILE Il Tribunale di Roma ha assolto l’ex motociclista Max Biaggi dall’accusa di evasione fiscale. La sentenza arriva dopo un weekend difficile per il pilota romano, sabato è infatti venuto a mancare il padre Pietro di 77 anni. Tanto dispiacere per il 4 volte campione della classe 250, che ha raccontato il proprio dolore in un post commovente postato su Instagram. Impegnato a Le Mans con il suo team di Moto3, Biaggi non è infatti riuscito a raggiungere il padre, che sfortunatamente si è spento poco prima del suo arrivo.

SOSPIRO DI SOLLIEVO Biaggi era accusato di evasione fiscale, per un ammontare di 18 milioni di euro. I PM avevano chiesto un anno di reclusione per il campione, sospettato di aver trasferito in maniera fraudolenta la residenza nel Principato di Monaco per truffare il fisco italiano. I fatti risalgono al 2007, quando i diritti d’immagine del motociclista romano erano gestiti dalla Media & Sport Management di Londra. Il tribunale ha assolto con formula piena il corridore, riscontrando la non sussistenza del fatto.


TAGS: max biaggi evasione fiscale