Logo MotorBox
E-bike

La svizzera HydroRide presenta le bici elettriche a idrogeno


Avatar di Emanuele Colombo , il 22/06/24

3 settimane fa - Hyryd: scopri l'e-bike a idrogeno che si ricarica in 10 secondi

E-bike: Hyryd, la bici elettrica a idrogeno
Dalla svizzera HydroRide arriva la famiglia di e-bike Hyryd a fuel cell: per la ricarica di idrogeno bastano 10 secondi

La sfida tra batterie e idrogeno che infiamma il mondo delle auto elettriche, e che per ora vede le batterie godere di un vantaggio apparentemente incolmabile, si ripropone a sorpresa anche tra le e-bike. La svizzera HydroRide, infatti, sta approntando un'intera gamma di bici elettriche alimentate da fuel-cell, da proporre inizialmente alle locali compagnie di bike sharing. Ma come si vede dalla foto qui sotto, l'ampia gamma di modelli fa pensare che presto potrebbe lanciarsi anche sul mercato consumer. Ne varrebbe la pena? Vediamo... 

La gamma di e-bike Hyryd a idrogeno La gamma di e-bike Hyryd a idrogeno

COME FUNZIONA Il sistema ricorda un po' quello dei gasatori domestici: bombole intercambiabili che riempi di idrogeno e colleghi alla bici elettrica tramite un attacco di sicurezza, e che mentre pedali rimangono chiuse nel loro vano nel telaio. Per riempirle, il produttore ti vende un generatore di idrogeno domestico, che puoi alimentare dalla presa di corrente o anche tramite i pannelli solari di casa, se li hai. Ci vogliono da cinque a sei ore, per convertire 200 ml di acqua purificata in 20 g di idrogeno, così da riempire la bomboletta lunga 25 cm a una pressione di 10 bar (per confronto, le bombole per l'idrogeno usate sulle auto raggiungono i 700 bar). Poi, però, la sostituzione della bomboletta - e quindi la ricarica - richiede meno di 10 secondi, dicono.

VEDI ANCHE



Il generatore domestico di idrogeno per le e-bike Hyryd Il generatore domestico di idrogeno per le e-bike Hyryd

I MODELLI Con una bomboletta, l'e-bike Hyryd avrebbe un'autonomia di una sessantina di chilometri. Ecco perché HydroRide pensa alle compagnie di ride-sharing, che potrebbero facilmente dotarsi di impianti centralizzati più grandi per la produzione di idrogeno verde e provvedere poi alla distribuzione delle sole bombolette già cariche, in apposite stazioni di scambio. Di prezzi per ora non si parla. In gamma, comunque, possiamo vedere una bici pieghevole del peso di 19,5 kg, che ripiegata misura 80x50x60 cm; un modello sportivo con trasmissione a cinghia, cambio a 7 marce e del peso di 23,5 kg; e uno con telaio basso per impiego urbano: senza cambio e pesante 25 kg. Tutti i modelli sono dotati di freni a disco e motore nel mozzo posteriore, che permette loro di raggiungere 23 km/h di velocità.

Fonte: HydroRide Europe AG


Pubblicato da Emanuele Colombo, 22/06/2024
Tags
Gallery
Vedi anche