Pubblicato il 14/04/20

FUGA… DAL POSTO DI BLOCCO Nonostante le autorità avessero annunciato controlli serrati lungo tutto il periodo delle “vacanze” pasquali, qualche furbetto non ha resistito alla tentazione di fare un bel giro in moto, approfittando anche del meteo quasi estivo che ha caratterizzato il weekend appena trascorso. È successo a Siror, in Trentino, dove due motociclisti non hanno rispettato l’Alt delle Forze dell’Ordine, e nel Verbano, dove un motociclista monzese ha per due volte tentato la fuga prima di terminare la sua corsa con un incidente.

PASSAGGIO STRETTO SUL PONTE Su internet i fatti di Siror sono già diventati virali grazie a due video che mostrano la Guarda Forestale alle prese con i due motociclisti. Il primo, in sella a una BMW GS ha letteralmente forzato il posto di blocco, con l’agente che non ha potuto fare altro che dare una “paterna” palettata sulla schiena del dribblatore. Il furbetto è poi tornato indietro ed è stato indentificato e sanzionato, le FdO avevano comunque già registrato il numero di targa. Sullo, stesso ponte, a poche ore di distanza, un altro artista della fuga ha tentato di sottrarsi ai controlli fingendo di accostare per poi ripartire. L’agente della Forestale però è stato pronto di riflessi e ha bloccato il tentativo di fuga… dimostrandosi anche abbastanza alterato. E come non esserlo d’altronde, doveva essere un tranquillo sabato di lavoro e invece…

PASQUA AL LAGO Come dicevamo, il meteo più che clemente di questi giorni ha indotto in tentazione tantissime persone, tra cui un motociclista monzese che aveva intenzione di trascorrere la Pasqua al Lago Maggiore. Il fatto è accaduto nella notte tra sabato 11 e domenica 12, la fuga è iniziata a Belgirate con il centauro che ha tentato di aggirare il posto di blocco dei Carabinieri. L’inseguimento ha avuto un altro momento di tensione a Stresa quando una volante di rinforzo ha provato a fermare il motociclista che però è fuggito nuovamente, proseguendo la sua fuga fino a Feriolo, dove ha perso il controllo della moto finendo a terra. I Carabinieri ed il 118 l’hanno soccorso e portato in ospedale. Il centauro è stato sanzionato, oltre che per inottemperanza alle misure cautelative per il contenimento del Coronavirus, anche per guida in stato d’ebrezza, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità… una Pasqua decisamente movimentata.

ITALIANI DISCIPLINATI O QUASI Al contrario di questi 3 motociclisti, e del ragazzo aretino di qualche settimana fa, tanti altri hanno dimostrato ottimo senso civico lasciando a casa le proprie moto, senza alcun dubbio la cosa giusta da fare per cercare di uscire al più presto. In generale gli italiani si sono dimostrati disciplinati (salvo qualche caso eclatante), in tutto il weekend le sanzioni sono state 26.270 su 494.282 controlli.

 

 


TAGS: Coronavirus controlli coronavirus posti di blocco coronavirus motociclisti fermati al posto di blocco