Autore:
Giulio Scrinzi

DI NUOVO IN PISTA Il Campionato Mondiale Endurance, meglio noto come FIM EWC, è una competizione di lunga durata composta da cinque appuntamenti: due in Francia da 24 ore, rispettivamente al Paul Ricard ed a Le Mans, seguiti da altri di 8 ore ciascuno in Germania (Oschersleben), in Slovacchia (Slovakia Ring) ed in Giappone con il gran finale sul circuito di Suzuka. Si tratta di gare che si svolgono in qualsiasi condizioni meteo, ed è per questo motivo che il ritorno di un fortnitore di gomme di prestigio come Bridgestone rappresenta la scelta giusta al momento giusto. L'azienda giapponese, infatti, tornerà nel mondo delle corse supportando i team YART Yamaha Official EWC e F.C.C. TSR Honda, i quali monteranno le coperture d'oltreoceano a partire dalla prossima 24 Ore di Le Mans del 15 aprile.

GRANDI ASPETTATIVE Il ritorno di Bridgestone nel mondo delle competizioni motociclistiche internazionali è colmo di aspettative, sia da parte dell'azienda con base a Tokyo che da quella dei team utilizzatori. “È davvero emozionante il rientro di Bridgestone nel mondo delle corse: le gare sono parte del nostro DNA ed è per questo che il nostro coinvolgimento ribadisce l'impegno che poniamo nei confronti dei motociclisti” ha affermato Nico Thuy, Capo di Brigestone Europe. Al quale Mandy Kainz, team manager del team YART, ha così risposto: “Siamo molto felici di far parte della famiglia Bridgestone: abbiamo già lavorato insieme a Suzuka 2014 per cui speriamo in un futuro ancor più pieno di successi”. Questo, invece, il commento di Masakazu Fujii, direttore generale del team F.C.C. TSR Honda: “Il Campionato Endurance è come una maratona perchè si corre senza sosta di giorno e di notte in ogni condizione meteorologica: grazie al supporto di Brigestone puntiamo a diventare i numeri uno”.


TAGS: mondiale endurance bridgestone Campionato Mondiale FIM Endurance F.C.C. TSR Honda bridgestone mondiale endurance YART Yamaha Official EWC