Logo MotorBox
Guida all'acquisto

Auto nuova a 10.000 euro? Guida all'ecobonus per benzina, diesel, ibride


Avatar di Lorenzo Centenari , il 02/06/24

2 settimane fa - Modelli termici a basse emissioni coi nuovi incentivi. La Top 10 in video

Coi nuovi ecoincentivi sulle auto termiche o ibride a basse emissioni CO2, si ritorna sotto soglia "diecimila". La Top 10 in video

Partono i nuovi incentivi e i soldini se li beccano tutti le elettriche. Ma è davvero così? Beh, non proprio. Perché se da una parte il nuovo ecobonus 2024, in termini di sconti unitari, è pesantemente sbilanciato verso le auto “a zero emissioni” (che peraltro hanno già esaurito il plafond), è anche vero che i fondi stanziati a favore dei modelli di terza fascia CO2, cioè 61-135 g/km, sono in realtà ancora più abbondanti, ammontando a 403 milioni di euro. Significa che a questo giro parteciperà alla festa anche un nutrito esercito di vetture a basse emissioni a benzina, o full hybrid, o mild hybrid, ma anche bi-fuel a GPL o metano, oltre a quel che resta delle diesel. La volta precedente abbiamo snocciolato una decina di auto elettriche che, con gli incentivi, risultano oggi molto più convenienti. Ora tocca ai modelli più tradizionali. Ovvero quelli che interessano alla stragrande maggioranza, stando ai dati di mercato. E per caso c'è traccia di forme di vita sotto quota 10.000 euro? Clicca Play sulla foto di cover per la video guida. Oppure, leggi oltre e scopri la nostra Top 10.

LA TABELLA DEGLI INCENTIVI

Riassunto delle regole del gioco. Incentivo di 1.500 euro se si rottama un usato Euro 4 o Euro 5, di 2.000 euro rottamando un usato Euro 3, di 3.000 euro con usato Euro 2. In tutti i casi: no rottamazione, no party. Sotto, uno specchietto riepilogativo.

 ECOBONUS 2024 - FASCIA 61-135 g/km CO2 SCONTO
Senza rottamazione           -
Rottamazione Euro 2 3.000 euro
Rottamazione Euro 3 2.000 euro
Rottamazione Euro 4 1.500 euro
Rottamazione Euro 5 1.500 euro

TOP CHART

E allora vai con la Top 10 delle vetture termiche o elettrificate che ricevono l’ecobonus di terza fascia, dal prezzo di listino inferiore a 30.000 euro circa e che, “incentivate”, fanno anche più gola. Citycar, ma non solo.


10. DACIA DUSTER

Infatti alla posizione numero 10 troviamo Dacia Duster, il SUV value for money per definizione. In allestimento base Essential, nuova Duster ECO-G 100, per gli amici Duster GPL, parte da 19.700 euro: se si abbina alla trattativa la rottamazione di un vecchio usato Euro 2, si riceve un bonus di 3.000 euro e il prezzo cala a 16.700 euro. “Quasi” come un tempo…


9. VOLKSWAGEN T-CROSS

Appartiene al segmento degli urban crossover anche VW T-Cross, ormai un classico. Di recente sottoposto a restyling, T-Cross 1.0 TSI Life, allestimento base e motore turbo benzina da 95 cv, parte da 26.200 euro. Non proprio noccioline, ma con l’incentivo maggiore si scende a 23.200 euro.


8. RENAULT CLIO

Periodicamente cambia volto, tuttavia Renault Clio non molla la top 10 delle auto più vendute dalla notte dei tempi. In edizione benzina-GPL e in allestimento entry level (1.0 TCe 100 GPL) prezzi a partire da 18.750 euro: con ecobonus, ora ti porti a casa Clio GPL con soli 15.750 euro. Ma infòrmati anche su eventuali promo Renault.


7. FORD PUMA

E’ il crossover rivelazione degli ultimi anni, si chiama Ford Puma, in primavera ha ricevuto un leggero facelift e in edizione 1.0 turbo benzina mild hybrid 125 cv allestimento ''entry'' (sigla 1.0 EcoBoost Titanium) parte da 27.500 euro. Sottrai 3.000 euro di ecobonus e adotti un Puma a 24.500 euro. Sempre al netto di ulteriori bonus Ford. E sempre meglio che niente.


6. ALFA ROMEO JUNIOR

VEDI ANCHE



Per imprimere slancio agli ordini del baby SUV Alfa Romeo, dapprima Milano, poi ribattezzato Junior per non litigare col Governo, una nuova campagna di incentivi era proprio ciò che serviva. Motorizzazione 1.2 turbo benzina mild hybrid (Junior 1.2 Ibrida) da partire da 29.900 euro. Non è esattamente regalata, quindi ben venga una sforbiciata di 3.000 euro tondi tondi e una soglia di ingresso, calcolando anche lo sconto Alfa, di 26.000 euro tondi tondi.

5. TOYOTA YARIS CROSS

Il principe dei SUV full hybrid ora esiste anche in formato 130 cv, ma Yaris Cross è sempre in vendita pure col più pacifico “millecinque” elettrificato da 115 cv. Ed è proprio il 115 cv in allestimento base (Yaris Cross 1.5 Hybrid Active 2WD) che apre il listino 2024, a quota 28.650 euro. Limare 3.000 euro di ecobonus e optare per il finanziamento significa salire su Yaris SUV a partire da 25.150 euro e risparmiare quasi il 10%. Not bad.


4. JEEP AVENGER

Oltre che 100% elettrica e benzina mini-ibrida, Jeep Avenger esiste anche in configurazione 1.2 benzina “puro”, ed è proprio Avenger 1.2 Turbo 100 cv la versione più accessibile. In allestimento Longitude, con incentivo pieno e con leasing Jeep, prezzo promo di 19.700 euro anziché 24.500 euro. Qui il risparmio è di  quasi il 20%.


3. CITROEN C3

Siamo al podio della nostra classifica, ma anche del mercato in generale. Nuova Citroen C3 1.2 PureTech condivide il 3 cilindri turbo benzina proprio con Jeep Avenger. Ma in qualità di city SUV ancor più “mini” e dai costi di produzione particolarmente bassi, ha un prezzo di partenza assai inferiore. Cioè 14.990 euro (allestimento base YOU), che si rimpiccioliscono a 11.990 euro con ecobonus + rottamazione del proprio usato Euro 2. Il traguardo dei 10.000 euro non è più così lontano…


2. DACIA SANDERO

Ancor più da vicino, sfiora la soglia psicologica dei “diecimila” la straniera più amata dagli italiani, ovvero Dacia Sandero. In carrozzeria berlina Streetway, con motore 1.0 SCe benzina e in allestimento base Essential, prezzo di listino di 13.250 euro, che scende così a 10.250 euro. Con 1.500 euro in più, equipaggi il 3 cilindri di duplice alimentazione benzina-GPL (1.0 ECO-G): con gli incentivi spendi così 11.750 euro, ma visto il risparmio alla pompa, forse ne vale la pena.


1. FIAT PANDA

Se Sandero è la preferita tra le straniere, beh l’immarcescibile Fiat Panda è partner ufficiale di decine di migliaia di nuovi clienti anche in questa prima parte del 2024. In attesa che arrivi l’erede (tutta un’altra cosa…), il Pandino di attuale generazione è in vendita esclusivamente con motore benzina micro-ibrido (1.0 Hybrid) e parte da 15.500 euro. Acchiappando l’ecobonus massimo, sottoscrivendo finanziamento e approfittando del Bonus Tricolore Fiat, si cala 9.700 euro. Panda è l’unica che infrange il tabù dei 10.000 euro, normale che regni ancora sovrana.

MISSING?

Questa la nostra graduatoria. Manca la vostra preferita? Potete sempre nominarla nei commenti, la vostra opinione ci interessa più di quanto non immaginiate.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 02/06/2024
Tags
Gallery
Vedi anche