Prova video

Suzuki S-Cross Hybrid 2022: il crossover ibrido si rifà il look. Prova video


Avatar di Dario Paolo Botta , il 15/12/21

8 mesi fa - Suzuki S-Cross Hybrid: prova su strada del SUV mild-hybrid giapponese

Fra le colline del Chianti al volante del SUV compatto mild-hybrid che nel 2022 si rinnova da cima a fondo. La video recensione

Forte di una gamma a bassissime emissioni, con la nuova S-Cross 2022, Suzuki potenzia ancor di più la sua offerta di modelli ibridi. Una scelta quasi obbligata per rispondere con prontezza alle sempre più stringenti norme sugli inquinanti che spingono i costruttori ad avvalersi del supporto dell’elettrificazione per rimanere al passo coi tempi. In questo senso, nuova Suzuki S-Cross Hybrid (qui il nostro approfondimento) rimane fedele a sé stessa riproponendo il collaudato schema mild-hybrid 48V, ma rinnovando da cima a fondo il suo look estetico. Oggi la provo nello scenografico paesaggio delle colline del Chianti, lungo un percorso che fra saliscendi e tornanti dovrebbe mettere alla frusta il confort del crossover giapponese.

LOOK AUDACE

Tanto il lavoro sul design: esteticamente la S-Cross Hybrid 2022 non ha quasi più nulla in comune con la versione lanciata nel 2013 (qui la nostra prova). Frontale massiccio e rialzato con una bella striscia cromata che abbraccia la grande S al centro della calandra. Fari a LED dalla forma allungata, passaruota squadrati e posteriore più geometrico e scolpito. Metro alla mano le dimensioni restano praticamente identiche a quelle di prima: 4,3 metri in lunghezza, 1 metro e 78 centimetri in larghezza e 158 centimetri in altezza. Nonostante i numeri non siano cambiati, esternamente S-Cross Hybrid 2022 ha una presenza scenica d’impatto, più SUV e un po’ meno monovolume per intenderci.

Suzuki S-Cross Hybrid: 3/4 frontale Suzuki S-Cross Hybrid: 3/4 frontale

ABITABILITÀ

Detto questo, lo spazio a bordo è coerente con le dimensioni dell’auto. Non vi nego che sul retro il terzo passeggero sarà costretto a qualche piccola rinuncia per via del tunnel piuttosto rialzato. Da parte mia, seduto al posto di guida non ho di che lamentarmi, tanto agio per trovare al volo la giusta triangolazione fra pedali, volante e sedile. Come da tradizione Suzuki gli interni sono all’insegna della funzionalità. Le plastiche del cruscotto sono un po’ rigide, ma nel complesso la S-Cross Hybrid recupera punti con una console molto pratica e intuitiva, con tasti fisici che semplificano la gestione di clima (automatico bi-zona), radio e quant’altro. Sulla plancia campeggia il touchscreen da 9 pollici a sbalzo con connettività smartphone wireless Apple CarPlay abbinato a un quadro strumenti con indicatori analogici e schermo TFT centrale da 4,2 pollici. Sul tunnel invece, in posizione arretrata, il selettore del sistema 4x4 AllGrip. Bagagliaio non proprio record: si va da un minimo di 430 a un massimo di 1.265 litri con schienali reclinati. In generale il vano è ben sfruttabile, l’imboccatura è molto grande e con il divanetto ribassato il piano di carico resta piatto e senza scalini.

Suzuki S-Cross Hybrid: interno Suzuki S-Cross Hybrid: interno

SOLO IBRIDA

Confermata la scelta di proporre solo motorizzazioni mild-hybrid a benzina, con la full-hybrid che arriverà in gamma solo in un secondo momento. La S-Cross Hybrid che sto guidando è spinta da un 1.4, quattro cilindri turbo Boosterjet da 129 CV e 235 Nm di coppia massima. A ciò si aggiunge il contributo aggiuntivo di 13,5 CV del sistema mild-hybrid 48V. Con questi numeri la Suzuki dichiara una velocità massima di 195 km/h. Il modello in prova dispone inoltre di un cambio automatico a sei rapporti, in alternativa al classico manuale a sei marce ed è equipaggiato con sistema 4x4 AllGrip. A listino c’è pure la versione due ruote motrici.

VEDI ANCHE



IMPRESSIONI DI GUIDA

Fin da subito noto una certa vitalità del motore. La coppia arriva forte già dai bassi regimi grazie al supporto del sistema ibrido (qui la nostra guida all'acquisto sulle motorizzazioni ibride), che recupera un po’ di energia in frenata per dispensarla poi negli allunghi. In sesta marcia a 1.500 giri/min, il Boosterjet risponde ancora con una certa prontezza, il che facilita le riprese in velocità e i sorpassi in autostrada. Quando chiedo potenza infatti, il sistema di compensazione della coppia migliora la risposta e la fluidità in accelerazione. Sono 1.385 i chili in ordine di marcia e alla guida sento che l’auto è ben piantata per terra. La trazione integrale poi fa la differenza e può rivelarsi molto utile in condizioni di scarsa aderenza tipiche del periodo invernale: non c'è da aspettarsi performance da fuoristrada duro e puro, certo, ma per esperienze passate sappiamo che la trazione integrale Suzuki fila disinvolta sulle strade bianche e riesce ad affrontare pendii anche impegnativi.

Suzuki S-Cross Hybrid: la prova su strada Suzuki S-Cross Hybrid: la prova su strada

SICUREZZA 4X4 Quattro le modalità selezionabili dal comando dell’AllGrip 4x4 sul tunnel centrale : Auto, Sport, Snow e Lock. Il sistema è controllato elettronicamente e adatta la quantità di coppia da ripartire sulle ruote posteriori lavorando in simultanea all’ESP.  Il rollio su S-Cross è abbastanza contenuto ad andature da codice. Sterzo e assetto hanno una vocazione turistica che ben si sposa alle necessità della guida quotidiana, anche se l’insonorizzazione dell’abitacolo non mi ha convinto proprio del tutto. Ma è senza ombra di dubbio la città l’habitat ideale per S-Cross, laddove il mild-hybrid lavora a dovere. Sono infatti 6,3 i litri di carburante ogni 100 km omologati per questa versione 4WD con cambio automatico nel ciclo urbano WLTP, che scendono a 5,5 per il modello con cambio manuale e trazione anteriore. Durante la mia prova il computer di bordo mi segnala un consumo medio di 6,1 l/100 km, un valore coerente con i dati comunicati da Suzuki.

Suzuki S-Cross Hybrid: il display da 9 pollici con il flusso di energia Suzuki S-Cross Hybrid: il display da 9 pollici con il flusso di energia

ADAS, VERSIONI E PREZZI

Su nuova Suzuki S-Cross Hybrid 2022, la guida assistita raggiunge il livello 2 grazie al cruise adattivo con sistema stop & go, al mantenimento corsia, al riconoscimento automatico della segnaletica stradale, al monitoraggio angolo cieco e ai fari automatici.
Attualmente S-Cross Hybrid è già ordinabile ed è disponibile negli allestimenti Top+ e Starview a un prezzo d’attacco di 28.890 euro per la entry-level e di 33.690 euro per la top di gamma Starview 4WD automatica. Il listino è destinato però ad ampliarsi nei prossimi mesi con il debutto della motorizzazione full-hybrid.

SCHEDA TECNICA SUZUKI S-CROSS HYBRID 2022 4X4 ALLGRIP AT-6

Powertrain 1.4 Boosterjet 4 cilindri turbo + sistema mild-hybrid 48V
Potenza 129 CV
Coppia massima 235 Nm
Velocità massima 195 km/h 
Trazione Integrale
Dimensioni 4,3  x 1,78 x 1,58 m
Passo 2,6 m
Posti 5
Peso in ordine di marcia  1.385 kg
Bagagliaio Da 430 a 1.265 litri
Consumi (misto WLTP) 6,5 l/100 km (high)/ 6,3 l/100 km (low)
Emissioni CO2 148 g/km (high)/ 142 g/km (low)
Prezzo A partire da 33.690 euro

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 15/12/2021
Tags
Gallery
Listino Suzuki S-Cross
Allestimento CV / Kw Prezzo
S-Cross 1.4 Boosterjet 129 CV 6MT FWD Top+ 129 / 95 28.890 €
S-Cross 1.4 Boosterjet 129 CV 6AT FWD Starview 129 / 95 31.190 €
S-Cross 1.4 Boosterjet 129 CV 6MT 4WD Top+ 129 / 95 31.390 €
S-Cross 1.5 140V Hybrid 4WD AllGrip Starview AT Web Edition 102 / 75 33.090 €
S-Cross 1.4 Boosterjet 129 CV 6AT 4WD Starview 129 / 95 33.690 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Suzuki S-Cross visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Suzuki S-Cross
Vedi anche
Logo MotorBox