Logo MotorBox
Video

Bugatti Chiron: una base spaziale per l'adrenalina della "top speed" (video)


Avatar di Alessandro Perelli , il 05/06/23

1 anno fa - La Casa francese porta diciotto Chiron sulla pista dello Space Shuttle

In video la Bugatti Chiron sulla pista del Kennedy Space Center
Un'occasione unica per i proprietari della supersportiva francese che hanno provato l'emozione di spingere al massimo la loro macchina al Kennedy Space Center

Bugatti è riconosciuto come uno dei costruttori più esclusivi al mondo e il suo status garantisce ai proprietari delle hypercar la possibilità di vivere esperienze uniche e irripetibili. Per esempio, pochi giorni fa ha invitato alcuni dei fortunati possessori della Chiron al Kennedy Space Center per provare l’ebbrezza della velocità a bordo della loro auto. Ufficialmente, Bugatti stava utilizzando la pista lunga tre miglia (4,8 km) in Florida per eseguire alcuni test aerodinamici. Prima di commentare l'evento guardiamo il video che spiega meglio di ogni altra cosa, le emozioni a bordo della Chiron.

EVENTO ESCLUSIVO E (FORSE) IRRIPETIBILE Tuttavia, poiché l’accesso al lungo tratto di asfalto era riservato in esclusiva, la Casa francese ha pensato che avrebbe potuto invitare i suoi clienti negli Stati Uniti. “Solo pochi anni fa il raggiungimento dei 400 km/h richiedeva mesi di attenta preparazione, i migliori piloti del motorsport e le condizioni più favorevoli”, ha dichiarato Christophe Piochon, presidente di Bugatti Automobiles. “Ma oggi, nel mondo delle nostre supersportive Bugatti, abbiamo dato questa opportunità ai nostri clienti in assoluta sicurezza e abbiamo permesso loro qualcosa che pochissime persone avranno mai, e la maggior parte di loro ha anche avuto la possibilità di sperimentare questo con la propria auto”. Anche se i driver non hanno avuto bisogno di una particolare esperienza di guida per raggiungere la velocità massima, hanno comunque effettuato un briefing formativo con un collaudatore Bugatti.

Bugatti Chiron al Kennedy Space Center: il briefing prima delle prove di velocità massima Bugatti Chiron al Kennedy Space Center: il briefing prima delle prove di velocità massima

VEDI ANCHE



TOP SPEED ECCEZIONALE A 250 mph (402 km/h) i guidatori coprono circa la lunghezza di un campo di calcio ogni secondo. Per arrivarci, sperimentano una forza longitudinale di circa 1 G. La realtà fisica del viaggiare a tale velocità presenta anche altre sfide. Per esempio, è necessario guardare più lontano lungo la strada di quanto si è abituati, poiché gli ostacoli e i riferimenti arrivano molto più rapidamente. Tale è la distanza percorsa in brevissimo tempo che serve tarare nuovamente il punto di frenata. Infine, tutti i proprietari si sono dovuti presentare con la loro Top Speed ​​Key, la chiave che sblocca le massime performance della Chiron.

Bugatti Chiron al Kennedy Space Center: l'hypercar sul rettilineo di quasi cinque chilometri Bugatti Chiron al Kennedy Space Center: l'hypercar sul rettilineo di quasi cinque chilometriLA PISTA DELLO SPACE SHUTTLE NON BASTA Anche se la hypercar W16 impiega solo undici secondi per raggiungere i 300 km/h, arrivare a 402 km/h richiede quasi tutto il resto della pista, a testimonianza che anche un rettilineo di quasi cinque chilometri, progettato per l’atterraggio dello Space Shuttle non è abbastanza lungo da permettere alla Chiron di raggiungere la sua vera velocità massima. Tuttavia, per i diciotto proprietari che erano presenti a questo raro e super esclusivo evento, si tratta di un bel promemoria su quanto sia davvero straordinario il progetto che ha portato alla realizzazione della Bugatti Chiron.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 05/06/2023
Tags
Gallery
Vedi anche