Pubblicato il 09/02/21

SOGNO IMPOSSIBILE? L'ultima BMW M3 2021 di traverso sulla neve (qui il video), l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio che fa fumare le gomme sulla pista di Balocco: immagini mitiche e incise a fuoco nel cuore degli appassionati, per cui la guida di traverso rimane una delle espressioni più alte del piacere di guida. Peccato che le auto moderne abbiano sempre più spesso il controllo di stabilità (ESP è la sigla con cui fu reso obbligatorio nel 2011), che in molti casi non si può spegnere. Come nel caso delle Alfa Romeo Giulia normali, che sono tra i modelli per cui il rimpianto di un bell'interruttore è più sentito. Un ostacolo insormontabile? Il video che potete guardare qui sotto dimostra di no e spiega pure come fare per aggirarlo...

DO NOT TRY THIS AT HOME Facendo un passo indietro, meglio sottolineare  che la guida di traverso è tanto bella, coreografica e divertente quanto proibita sulle strade aperte al traffico. Quindi non azzardatevi a fare gli esperimenti che andremo a descrivere, se non avete accesso ad aree riservate dove metterli in pratica in sicurezza. E badate bene che persino in pista durante i track day è spesso vietato fare drifting in mezzo agli altri partecipanti. Detto ciò, per chi può esercitarsi senza mettere a rischio l'altrui incolumità, ecco di seguito come fare, secondo Wyatt Knox, della Team O’Neil Rally School.

INGANNARE I SENSORI Knox, al volante di una Ford Explorer Police Interceptor in pensione, spiega che il trucco per indurre l'auto a ruotare su sé stessa (sbabdare) è fare in modo che il sensore dell'angolo di sterzata e il sensore di imbardata ricevano istruzioni coerenti e non contraddittorie tra loro. Come? Prima di tutto,  all'ingresso delle curve, dobbiamo far capire all'auto che vogliamo farla girare il più in fretta possibile, con una sterzata brusca, veoce e molto ampia: tanto angolo di sterzo tutto in una volta. In questo modo, l'elettronica ci darà una mano a far partire il posteriore, frenando le ruote dal lato interno alla curva per accentuare l'imbardata.

Guidare di traverso con il controllo elettronico di stabilità: un fotogramma del video da YouTube

VIETATO CONTROSTERZARE A quel punto, Knox dice di resistere all'impulso di controsterzare. Se inizi a girare dalla parte opposta, il sensore di imbardata si renderà conto che non stai andando nella direzione in cui stai sterzando e azionerà i freni per rimettere l'auto in assetto, interrompendo la danza. Invece, insistendo a sterzare in direzione della curva, il sensore sul volante e quello di imbardata riceveranno segnali coerenti e continueranno a far ruotare l'auto su sé stessa. Capito questo, provate a raccordare le curve in successione, sfruttando l'effetto pendolo dell'auto nel cambio di direzione.

SE NON PUOI SPEGNERLI... Knox chiarisce anche che ogni sistema è diverso, quindi sta al guidatore imparare le sue particolarità e capire come aggirarle. Per esempio, nella vostra auto accelerare aiuta oppure no? Ed è meglio farlo prima o dopo la sterzata? Questi dettagli dovrete scoprirli da voi. In generale però, prima di fare tutto ciò, è bene regolare i controlli elettronici nella modalità più permissiva. Per esempio, su un'auto sportiva andremo a scegliere il driving mode più sportivo a disposizione, mentre su un fiuoristrada è meglio puntare su Rock o Mud (fango), che in genere spengono il controllo di trazione; mentre la modalità Snow, al contrario, tende a renderlo più invadente.

QUALCHE PRECAUZIONE In caso di problemi, frenate e girate il volante dove volete andare: il controllo di stabilità rientrerà in funzione per aiutarvi a evitare pasticci (per quanto possibile). Attenzione, poi: i controlli elettronici agiscono sui freni, quindi fare tutti questi esperimenti tende a surriscaldarli e a indurre maggiore usura su tutto l'impianto frenante. Ricordatevi di lasciare riposare la meccanica tra un tentativo e l'altro, per permettere il raffreddamento di dischi e pastiglie. E visto che si tratta di fare esperimenti dall'esito imprevedibile, rinnovo la raccomandazione di farli in aree protette e appositamente attrezzate. Non in luoghi aperti al  pubblico e con ostacoli nelle vicinanze!


TAGS: video esp drifting controllo di stabilità guida di traverso derapage