Car Detailing

Video: il lavaggio a secco di una Honda S2000


Avatar di Emanuele Colombo , il 23/05/22

1 mese fa - Video: il car detailing di una Honda S2000 lavata a secco dopo 9 anni

10+1 domande a un esperto di car detailing per conoscere il lavaggio a secco delle auto. In video la pulizia di una Honda S2000

Il semplice autolavaggio? Per un vero appassionato non basta più: da qualche anno la parola d’ordine è “car detailing”, una serie di accorgimenti per la cura meticolosa del veicolo. Non tutti questi accorgimenti, però, sono solo per gli impallinati. Uno di questi, in particolare, è il lavaggio a secco, che torna utile in molte occasioni e fa comodo anche a chi non vuole sprecare tempo con il lavaggio tradizionale. Quando si usa? Come si fa? Non ha controindicazioni? Per scoprirlo, ho chiesto il parere di un esperto: William Irmici, car detailer a domicilio. Di seguito, le risposte a tutte le domande.

La Honda S2000 dopo il lavaggio a secco, vista 3/4 anteriore La Honda S2000 dopo il lavaggio a secco, vista 3/4 anteriore

IL LAVAGGIO A SECCO RIGA LA CARROZZERIA?

No, se fatto nel modo giusto e contro lo sporco giusto. Non si usa l'acqua, ma prodotti specifici che staccano e lubrificano lo sporco, aiutandolo a scivolare via senza graffiare. L’importante è avere il tocco leggero e cambiare spesso il panno. Di più: girate il panno a ogni passata per non rischiare di strofinare sulla carrozzeria lo sporco già rimosso.

QUANDO CONVIENE USARLO?

Quando non è possibile spostare l’auto: perché manca l'assicurazione, ad esempio, o se l'auto è in collezione o in esposizione. Ma anche per il fai-da-te nel garage di casa, visto che molti condomini vietano l'uso dell'acqua per queste operazioni. Il lavaggio a secco va benissimo contro lo sporco quotidiano: dalla polvere ai moscerini, fino al guano degli uccelli.

La Honda S2000 dopo il lavaggio a secco, dettaglio del cofano La Honda S2000 dopo il lavaggio a secco, dettaglio del cofano

QUANDO È SCONSIGLIATO?

Il lavaggio a secco non va bene per rimuovere le incrostazioni di fango, terra o sabbia. Per questi è meglio il classico lavaggio ad acqua con prelavaggio. Oppure utilizzare una pulitrice a vapore di tipo industriale: non il classico Vaporetto, ma strumenti che bagnano di più e staccano meglio la sporcizia senza fare graffi. Attenzione, però: con questi utensili è richiesta un minimo di esperienza, perché possono rovinare la vernice.

QUALI SONO LE MACCHIE PEGGIORI?

Quelle di calcare sono ostinate e per loro serve un prodotto apposta. Ma anche il guano degli uccelli e i moscerini spiaccicati sono insidiosi: meglio lavarli subito perché sono acidi e corrodono lo strato trasparente sopra la vernice.

Il lavaggio a secco della Honda S2000 Il lavaggio a secco della Honda S2000

CONSIGLI PER IL FAI-DA-TE

Per un uso occasionale, soprattutto se si è pigri, è comodo il prodotto chiamato quick detailer: lo spruzzi sul punto, un colpo di panno e via. E se si può usare anche per una passata veloce a tutta l'auto, se lo sporco è leggero.

VEDI ANCHE



I RISCHI DEL LAVAGGIO A SECCO

I prodotti sono abbastanza sicuri e in genere il rischio maggiore è che la pulizia non venga bene. Per aiutarvi a non sbagliare, molti prodotti hanno un codice QR sulla confezione: lo inquadrate col telefonino e guardate il video tutorial. L’importante è usare diversi panni, per non strofinare sulla carrozzeria lo sporco già rimosso. E tenere da parte un ulteriore panno pulito, che servirà solo per togliere gli aloni.

Prima del lavaggio: lo sporco sulla coda della Honda S2000 Prima del lavaggio: lo sporco sulla coda della Honda S2000

L'ERRORE CHE FANNO TUTTI

Lavare l'auto quando la carrozzeria è calda, magari perché è rimasta sotto il sole. Questo perché il calore fa evaporare prima l'acqua dei detergenti, rendendoli più aggressivi, e col calore la vernice è più morbida e delicata. Questo problema c’è anche se mettete l'auto sotto i rulli, caso in cui è meglio raffreddare prima l'auto con una canna da giardino.

LAVAGGIO A SECCO VS AUTOLAVAGGIO

Se fatto bene, un lavaggio a secco vale il lavaggio tradizionale. Addirittura può dare risultati migliori e graffiare meno, se l'autolavaggio ha i rulli consumati. E si può agire su tutte le parti dell’auto, anche cerchi, vetri e capote. A patto di scegliere i prodotti specifici per il tipo di superficie e di sporco.

La capote impolverata della Honda S2000 La capote impolverata della Honda S2000

QUANTI PRODOTTI SERVONO?

Per un lavaggio professionale, come quello nel nostro video, vengono impiegati anche più di sette prodotti (vedi la tabella in fondo al testo), mentre per un fai-da-te ne possono bastare quattro: un pulitore vetri per il parabrezza e un quick detailer – o un più aggressivo APC – per carrozzeria e cerchi. Per gli interni, un pulitore per le plastiche e uno per i sedili: che dev'essere specifico per il tessuto oppure per la pelle. Un kit minimo per la pulizia fai-da-te dovrebbe comprendere i prodotti seguenti (o equivalenti):

  • Exterior Quick Detailer (per carrozzerie e plastiche esterne) o All Purpose Cleaner, per interni ed esterni con sporco tenace
  • Glass Cleaner & Degreaser per i vetri
  • Interior Cleaner Purifier adatto per interni, plastica, pelle, microfibra, alluminio, carbonio, cruscotto e sedili
  • Alcantara® Cleaner idoneo sia per i sedili in alcantara si a per quelli in pelle

La Honda S2000 dopo il lavaggio a secco, panoramica degli interni La Honda S2000 dopo il lavaggio a secco, panoramica degli interni

QUANTO CI VUOLE?

Per il lavaggio esterno di una macchina di medie dimensioni ci vogliono circa 2 ore. Se poi si vogliono aggiungere servizi come lucidatura della vernice e protezione nanoceramica, il tempo necessario per un trattamento completo parte da 16 ore e varia in base allo stato iniziale della vernice, al tipo di vernice più o meno dura, al risultato desiderato e alla tipologia di protezione nanotecnologica che si vuole applicare alla lucidatura per renderla più durevole. Il costo dipende da tipo di sporco, dal trattamento che si richiede e dal tipo e dalla dimensione dell’auto.

IL LAVAGGIO A SECCO DEGLI INTERNI

Anche qui su può fare a meno dell'acqua. Per l’aspirazione delle moquette e la sanificazione di tutte le superfici interne dell’auto: in plastica, in tessuto, in pelle e i vetri, si parte da un minimo di 2 ore.

L'ELENCO DEI PRODOTTI USATI NEL VIDEO

PARTE DELL’AUTO UTILIZZO PRODOTTO
Carrozzeria sporco intenso Ecodry Detailer 2G
Carrozzeria pulizia quotidiana, moscerini e guano Exterior Quick Detailer
Carrozzeria calcare Water Spot Mineral Remover
Carrozzeria protezione Ceramic Ultra Speed Wax
Carrozzeria Rimozione catrame Deca Flash
Carrozzeria Rimozione resina Resin Off
Capote Sporco generico All Purpose Cleaner
Vetri Sporco generico Glass Cleaner & Degreaser
Vetri Rimozione del calcare Water Spot Mineral Remover
Ruote Sporco generico All Purpose Cleaner
Interni Pulizia pelle e Alcantara Alcantara® Cleaner
Interni Protezione plastiche e gomme All Round Plastic Protectant
Interni Pulizia cruscotto e porte Interior Cleaner Purifier

Pubblicato da Emanuele Colombo, 23/05/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox