Autore:
Simone Dellisanti

RALLY DI POLONIA Il Campionato del Mondo WRC riparte a pieno ritmo dopo la tappa del Rally di Sardegna. La prossima gara si svolgerà in Polonia che, insieme al round di Finlandia, è il rally più veloce della stagione.

FESTIVAL DELLA VELOCITA' Il Rally della Polonia è uno dei pochi eventi in cui si raggiunge una velocità media superiore ai 120 km/h e i piloti dovranno percorre 306 chilometri  combattendo contro il tempo, nelle 21 prove speciali.

CARATTERISTICHE TRACCIATO In molte sezioni del Rally saranno presenti alcune linee di erba alta ai bordi della strada che limiteranno la visibilità dei piloti, rendendo difficoltoso impostare la giusta traiettoria nei tornanti più difficili. Gli organizzatori hanno cambiato il 33 per cento degli stage rispetto al 2015 per rendere il tracciato più sicuro ma anche più attraente e adrenalinico, sia per i concorrenti sia per gli appassionati.

ALTE SFERE "Dopo il Rally di Sardegna, che è uno dei rally più lenti e tecnici, ora vengono i round più veloci. E' arrivato per noi il momento di cambiare marcia nel Mondiale" ha dichiarato il Direttore di Volkswagen Motorsport, Jost Capito. "La precisione di guida e la concentrazione totale saranno le chiavi fondamentali per vincere in Polonia e in Finlandia. Anche una frazione di secondo sul tempo finale, in questi due rally, possono fare la differenza. I nostri piloti hanno dimostrato di saper vincere qui negli ultimi due anni. Ma per trionfare come squadra dobbiamo evitare ogni errore. Siamo consapevoli di questo e tutte le persone del team sanno quello che devono fare".

ONORE E ONERE Com'è successo per il Rally di Sardegna, anche in Polonia il ruolo di apripista ricadrà sul campione del mondo Sébastien Ogier, che insieme al suo copilota Julien Ingrassia dovrà "pulire" le strade polacche. Tuttavia, fare da apripista in Polonia non è così dannoso come lo è stato in Sardegna, poiché la ghiaia non rallenterà così tanto la vettura come successo con la fine sabbia del rally italiano. Difficoltà che, comunque, non hanno permesso a Ogier e Ingrassia di vincere, nonostante l'ottima performance che il duo ha messo in campo.

I FAVORI DEL PRONOSTICO Ogier e Ingrassia non hanno ancora vinto un rally su terra in questa stagione, ma partono comunque con i favori del pronostico in questo settimo round del WRC 2016. Grazie ai risultati ottenuti nei Rally di Messico, Argentina, Portogallo e Italia, Ogier e Ingrassia sono l'unica coppia ad aver sempre concluso nei primi tre posti in questa stagione.

 


TAGS: polo volkswagen wrc r wrc 2016 Volkswagen Motorsport rally polonia Jost Capito