Autore:
Simone Dellisanti
GIORNO 2 Si conclude anche la seconda giornata del WRC Rally di Argentina. Una giornata piena di colpi di scena ma che vede il pilota Elfyn Evans, ancora al vertice della classifica cronometrata. Il driver della Ford Fiesta Plus ha saputo gestire il suo vantaggio sugli avversari e ha tenuto botta sino a metà giornata, dove, dopo qualche problema tecnico (perdita del diffusore posteriore alla PS13) e qualche errore di guida, ha visto assottigliarsi sempre di più il suo vantaggio sul suo diretto inseguitore.
 
CAMBIA IL PREDATORE Mads Ostberg penserete voi. E invece no! Mads ha rotto la sospensione posteriore destra nella penultima PS ed è andato a sbattere nella PS14. Morale: la Hyundai i20 Coupè del pilota belga, Thierry Neuville, in seconda posizione. Neuville è stato autore di una performance eccezionale nelle ultime due speciali di giornata riducendo notevolmente il gap con Evans e, di fatto, ha riaperto il Rally di Argentina.
 
CHE FORD...ZA Terzo posto per Ott Tanak, che non è riuscito a tenere a bada la rimonta del pilota Hyundai ma che è riuscito comunque a ottenere una vittoria di Speciale nella PS14. Anche se a pari merito con Neuville. Ora, tra i due ballano 15 secondi di differenza e oggi sarà battaglia vera per la conquista del secondo posto.
 
IL CAMPIONE OLTRE I PROBLEMI Quarta posizione per Sebastien Ogier che è riuscito, ancora una volta, ad andare oltre i problemi di assetto, di affidabilità e di velocità della sua Ford Focus. Nonostante questo, Ogier si trova in quarta posizione grazie al ritiro di Ostberg.

 


TAGS: hyundai i20 coupé paddon Latvala Ostberg neuville WRC 2017 evans rally argentina 2017 toyota wrc ford wrc