Pubblicato il 24/01/2020 ore 13:30

PRIMI VERDETTI Le tre prove speciali disputate questa mattina al Rally Montecarlo, per un totale di oltre 60 km cronometrati, hanno già emesso importanti verdetti. Innanzitutto la lotta al vertice, con tre piloti che si stanno giocando il primo posto racchiusi in meno di 10 secondi. Al comando troviamo ora Elfyn Evans, passato al primo posto dopo la seconda speciale di giornata, davanti all'ex leader Thierry Neuville e a Sebastien Ogier. Svaniscono invece le speranze di vittoria del campione del mondo Ott Tanak, protagonista di una spaventosa uscita di pista, per fortuna senza consueguenze.

WRC, Rally Montecarlo 2020: Elfyn Evans (Toyota)

LA LOTTA AL VERTICE Evans, già autore di un buon esordio nelle due speciali disputate in notturna ieri sera, guida con 8,9 secondi di vantaggio su Neuville. Il belga della Hyundai ha avuto difficoltà sul fondo ghiacciato, mentre il britannico della Toyota si è trovato a suo agio su tutte le tre speciali. Molto positivo anche Ogier, che ha chiuso tutte le prove tra i 3 e i 4 secondi di ritardo da Evans. Il francese ha spiegato di star prendendo ancora confidenza con la sua Toyota Yaris. Buon ritmo anche per la i20 di Sebastien Loeb, quarto a 48 secondi dal leader e autore di buone prestazioni come il secondo tempo nella prima speciale di giornata.

AIR ESTONIA Come detto, tramontano invece i sogni di gloria di Tanak. L'estone della Hyundai è stato protagonista di uno spaventoso incidente durante la seconda speciale di giornata. Il campione del mondo ha perso il controllo della sua vettura in un tratto ad alta velocità, finendo per uscire di strada a oltre 180 km/h. Carambola spaventosa per la sua i20, più volte cappottatasi tra le piante fino ad abbattere un pino, ma per fortuna né Tanak né il suo copilota Martin Jarveoja hanno riportato conseguenze fisiche. In quel momento, l'estone era quarto in classifica generale, a 10,3 secondi da Neuville.

LAPPI SALVA LA FORD Al quinto posto, a un minuto e mezzo da Neuville, troviamo la Ford Fiesta di Esapekka Lappi, l'unico degli alfieri M-Sport rimasto in classifica senza subire troppi problemi tecnici o incidenti, come quello che ha invece coinvolto Gus Greensmith nella PS3. Alle sue spalle un positivo Kalle Rovampera, mentre al settimo posto è salito il giapponese della Toyota Takamoto Katsuta, ma staccato di oltre due minuti dal giovane finlandese. Ottavo posto confermato da Eric Camilli con la Citroen C3, al comando della classifica WRC3, mentre tra le WRC2 perde terreno Mads Ostberg e al comando della categoria sale la Hyundai di Christian Veiby. Da segnalare, purtroppo, l'incidente di Umberto Sandola, anche lui costretto ad alzare bandiera bianca. Oggi pomeriggio in programma altre tre prove speciali.

RALLY MONTECARLO, CLASSIFICA DOPO PS5

Pos. Pilota Auto Tempo Distacco
1 Elfyn Evans Toyota 1:04:54.9  
2 Thierry Neuville Hyundai 1:05:03.8 +8.9
3 Sebastien Ogier Toyota 1:05:04.6 +9.7
4 Sebastien Loeb Hyundai 1:05:43.3 +48.4
5 Esapekka Lappi Ford 1:06:24.8 +1:29.9
6 Kalle Rovampera Toyota 1:06:49.4 +1:54.5
7 Takamoto Katsuta Toyota 1:09:05.7 +4:10.8
8 Eric Camilli Citroen 1:09:37.7 +4:42.8
9 Christian Veiby Hyundai 1:10:43.6 +5:09.9
10 Nicolas Ciamin Citroen 1:11:38.2 +5:48.7

 

 


TAGS: toyota hyundai ford citroën wrc ogier Tanak neuville evans rally montecarlo Rallye MonteCarlo