Pubblicato il 09/12/20

BATTUTA PER SCOMMESSA La telecronaca del Rally Monza, ultima prova del WRC 2020 disputata nello scorso weekend, è finita al centro delle polemiche. A scatenare il putiferio una battutaccia pronunciata da Lorenzo Leonarducci nei minuti finali della trasmissione di domenica, quando il giornalista ha letteralmente detto: ''Mi hanno detto oggi una battutaccia, mi vogliono far vincere 100 euro se la dico... perché mi hanno detto una battutaccia che io riferisco. Hanno detto una battutaccia: 'Donna nanak tutta Tanak'''. Un gioco di parole sul cognome di Ott Tanak, pilota della Hyundai nonché campione del mondo 2019, che sicuramente può strappare un sorriso, ma sicuramente poco adatto ad essere trasmesso sulle frequenze della Rai. 

LE REAZIONI E infatti le reazioni non si sono fatte attendere. Il video contenente la battuta è diventato rapidamente virale sui social, attirando le ire di chi probabilmente del Rally Monza non era neppure a conoscenza ma che nell'episodio ha visto più di una sfumatura sessista. È il caso ad esempio di Valeria Fedeli, senatrice PD ed ex Ministro dell'Educazione, che su Twitter ha auspicato un provvedimento disciplinare da parte della Rai nei confronti di Leonarduzzi, storica voce dei rally sulla tv di Stato. Se la frase di Leonarduzzi era sicuramente evitabile, anche la reazione della politica è apparsa eccessiva, ricevendo numerose critiche in risposta al tweet dove denunciava quanto accaduto.

HABITUÈ Non è la prima volta che Leonarduzzi scivola in una gaffe. Nel 2018, aveva scatenato un putiferio un post pubblicato sul suo profilo Facebook in cui faceva gli auguri di buon compleanno in tedesco ad Adolf Hitler. Diciamo che la leggerezza di questa volta è decisamente più perdonabile...


TAGS: Rally Monza telecronaca Leonarduzzi