Autore:
Daniele Zeri

ANCORA KIMILAINEN Emma Kimilainen ha ripreso da dove aveva lasciato due settimane fa ad Assen, ovvero in testa alla classifica. La prima sessione di libere del weekend di chiusura della W-Series a Brand Hatch ha visto le 20 vetture prendere le misure con un tracciato inizialmente molto bagnato in seguito ad un acquazzone occorso nei minuti immediatamente precedenti alla bandiera verde. La finlandese si è portata in testa fin dai primi giri cronometrati e ci è rimasta per l'intera durata della sessione. "Sono stata qui una volta dieci anni fa e non ricordavo molto se non che la pista era fantastica. Adoro la pioggia e queste condizioni si adattano benissimo al mio stile di guida" - ha detto a caldo ai microfoni di MotorBox la Kimilainen. "Non sono rientrata ai box neanche per controllare le pressioni, volevo solo divertirmi. Domani sarà probabilmente asciutto, ma credo di avere comunque possibilità di vittoria".

Pista bagnata nelle prime libere della W-Series 2019 a Brands Hatch

INGLESI IN FORMA L'aria (fredda) di casa si è rivelata produttiva per le pilote di casa, le quali hanno tutte massimizzato la loro esperienza di condizioni miste di grip. La contendente al titolo Jamie Chadwick ha completato la prima sessione di libere in seconda posizione ed è stata l'unica ad impensierire la leader Kimilainen, sebbene abbia terminato a quasi mezzo secondo di distanza. “È stata una sessione abbastanza buona, sono rimasta con un setup da asciutto e l'ultimo giro è stato un po' un compromesso, ma tutto sommato un buon inizio di weekend" sono state le parole della leader del campionato al termine dei 35 minuti di libere. Sarah Moore, Jessica Hawkins, Alice Powell e Esmee Hawkee hanno monopolizzato le posizioni tra il terzo e il sesto posto, ma seguono a oltre un secondo.

PIRIA "GASATA" Anche Vicky Piria è rimasta per l'intera sessione in top-5, per poi finire in ottava piazza sotto la bandiera a scacchi. "Ero super gasata, ieri sera non riuscivo a dormire per quanto ero emozionata di essere qui a Brand Hatch" - ci ha rivelato l'unica italiana in pista. “È probabilmente la pista su cui ho il maggiore svantaggio, perché conoscere la pista qui fa moltissima differenza. Ho molto da perdere perché devo conservare il mio decimo posto in classifica, ma è perfettamente fattibile se resto nelle prime 6 o 7. Ora spero la pista si asciughi per avere dei riferimenti per domani".

TUTTO STORTO PER VISSER È iniziato nel peggiore dei modi invece il weekend di Beitske Visser. La sfidante per il titolo ha passato la FP1 ferma in pit-lane accerchiata dagli ingegneri, i quali hanno cercato invano di sistemare dei probabili problemi elettronici sulla vettura numero 95. "Stiamo ancora cercando di capire cosa sia successo. Una grande sfortuna, ovviamente, ma sono cose che possono capitare. Spero che venga tutto sistemato per la FP2 e di riuscire a mettere insieme qualche giro", ci ha dichiarato una delusa Beitske Visser. La seconda sessione inizierà alle 15:40 locali (16:40 italiane), probabilmente in condizioni di pista più asciutta.


TAGS: alfa romeo prove libere FP1 Vicky Piria W-Series WSeries Chadwick Brands Hatch Tatuus Vasser