Pubblicato il 14/08/20

BATTESIMO DEI MURI Seconda giornata di prove libere della 500 Miglia di Indianapolis col brivido per Fernando Alonso. Lo spagnolo è stato il primo pilota a finire a muro in questa edizione della celebra gara nordamericana, in programma domenica 23 agosto. Il pilota della Arrow McLaren SP è andato a sbattere dopo aver perso il controllo della monoposto per un suo errore di valutazione: Alonso ha infatti messo la ruota anteriore sinistra oltre la linea bianca in curva 4, toccando il cordolo che separa la pista dall'erba. Di seguito, le immagini registrate dalla sua onboard camera.

REMAKE DEL 2019 Nessuna conseguenza fisica per il due volte campione del mondo di F1 che potrà così continuare la marcia di avvicinamento alla gara. Per Alonso si tratta di un bis di quanto avvenuto nella sfortunata avventura dello scorso anno, quando distrusse la sua vettura in curva 3 nel corso della terza sessione di libere: ''Perdi la macchina, perdi il grip della macchina e in questo posto i muri si avvicinano molto rapidamente - ha commentato Alonso dopo il suo incidente - Sfortunatamente, è successo di nuovo. Impareremo da questo. Non c'è nulla che possiamo fare ora. Domani, ricominceremo''.

DIXON AL COMANDO Nella sessione di ieri, il miglior tempo è stato di Scott Dixon, già leader della classifica generale della NTT IndyCr Series 2020. Alonso aveva fatto segnare il quinto tempo nelle prime libere, disputate mercoledì. Il programma prosegue oggi con altre prove libere, mentre domani scatteranno le prime qualifiche.


TAGS: incidente alonso 500 Miglia di Indianapolis