Pubblicato il 16/07/21

BOLIDE RUGGENTE L'antipasto della 6 ore di Monza - che vedrà impegnati i piloti del WEC questo weekend nel tempio della velocità - è gustosissimo, e assume le sembianze avveniristiche di una bat-mobile, la hypercar che Peugeot schiererà al via della prossima rivoluzionaria stagione Endurance. La Peugeot 9x8 è stata presentata alla stampa nella mattinata e nel suo nome è insita tutta la storia e la grinta della casa francese, ora colonna portante del gruppo Stellantis: il 9 è una costante nei modelli da corsa della csasa del Leone, così come l'8 è presente in molti modelli sportivi stradali. Quel ''x'' che lega i due numeri iconici della Peugeot rappresenta la trazione integrale ma anche l'essere ''ibrido'' di questa hypercar dal DNA stradale - per linee e derivazione, anche se attualmente si tratta di poco più di un prototipo, che scenderà in pista per i primi test solamente a fine anno.

IDENTITÀ PEUGEOT Ed è proprio il legame con i prodotti della gloriosa casa transalpina a farla da padrone nel design, grazie a un'identità ben chiara e riconoscibile nella silhouette della 9x8, che sarebbe identificabile come una Peugeot anche senza il nuovo logo a giganteggiare sul muso. Da notare l'assenza dell'ala posteriore, per la prima volta dopo oltre mezzo secolo, segno di innovazione e voglia di stupire. Alla presentazione erano presenti Jean Marc Finot, direttore del motorsport Stellantis, Olivier Jansonnie, direttore tecnico e papà della monoposto ibrida, Thierry Lonziano, a capo del marketing di Peugeot, ma anche due piloti del team, il francese Loic Duval e lo statunitense Gustavo Menezes (ai quali si aggiungeranno Mikkel Jensen e Paul Di Resta). Presenti, inoltre, Pierre Fillon, presidente dell'Automobil Club de l'Ouest che organizza la 24 ore di Le Mans e il Mondiale Endurance, e Frederic Lequiene, CEO del WEC. La 9x8, dopo il lancio web di qualche giorno fa, doveva essere presentata alla stampa a Le Mans, ma la dirigenza ha voluto anticipare di un mese l'evento e svelarla a Monza.

POTENTE E... VERDE! A spingere questo bolide ci sarà un powertrain ibrido, combinazione di un motore a benzina V6 da 2,6 litri sovralimentato da 500kW per un totale di circa 680 cv, e di un motore elettrico anteriore da 200 kW, per un aggiunta di 272 cv. Il tutto sarà alimentato da una batteria ad alta densità da 900 volt realizzata in collaborazione da Peugeot Sport, Total Energeies e Saft. Non manca la sensibilità al lato ecologico, anche su un'auto da corsa, visto che con l'ibridazione si riducono le emissioni di CO2 grazie a una tecnologia che verrà poi riversata nei prodotti di serie come, per esempio, nella 508 Peugeot Sport Engineerede, presente anch'essa all'evento: un'auto stradale da 360 CV con appena 46g/km di emissioni di CO2. La sfida a Toyota, Audi, Porsche e Ferrari è lanciata!


TAGS: peugeot Peugeot italia Peugeot Sport Stellantis Peugeot Hypercar 9x8 Peugeot 9x8