Autore:
Simone Valtieri

PRIMO TRIONFO In una sala stampa gremita, il giovane Mick Schumacher si è presentato subito dopo la festa del podio per raccontare le sue emozioni dopo aver conquistato la prima vittoria in carriera in FIA F2, nella sprint race del Gran Premio d'Ungheria. Il figlio d'arte tedesco, accompagnato dalla famiglia su una pista molto speciale per papà Schumi (Che ci vinse quattro volte conquistando sette volte la pole position), è apparso emozionato davanti alla platea, ma con la solita gentilezza e risolutezza ha risposto da protagonista indiscusso a tutte le domande.

SEMPRE AL LIMITE "È una sensazione molto bella, vincere dopo tutta la sfortuna accumulata" - ha esordito Mick - "Non è stato facile gestire la pressione di Matsushita, soprattutto nel terzo settore in cui cercavo di restare un po' più avanti per non farmi attaccare poi alla fine del rettilineo. Ho cercato sempre di avere la migliore accelerazione all'ultima curva visto che lui aveva il DRS, dovevo gestire le gomme, diciamo che è stato tutto sempre piuttosto al limite. Qui e a Monaco abbiamo fatto bene, la nostra auto sembra buona su queste piste, mi sono trovato bene sia sull'asciutto che sul bagnato. Vincere ti dona una maggio confidenza per le prossime gare, ora possiamo affrontare con più fiducia la fine del campionato, anche perché fin qui abbiamo fatto molti meno punti di quanto aremmo dovuto."

LE PISTE DI PAPÀ "Penso che sia molto speciale vincere qui, (dove papà Schumacher ha vinto 4 volte, come sottolineato dall'intervistatore)" - ha proseguito Schumacher - "Ora Spa, dove ho corso la prima volta lo scorso anno, un'altra pista che papà ha sempre amato moltissimo. Sono molto contento di essere qui e di aver vinto, stasera festeggerò con la mia famiglia, sono tutti qui: mamma, mia sorella, mia nonna."

GRAZIE FERRARI Infine Mick ha ringraziato la Ferrari Driver Academy di cui è membro da quest'anno, spiegando l'importanza di questo step per la sua carriera: "È stato veramente molto importante per migliorare le mie prestazioni, lavoriamo sempre molto duramente e a stretto contatto. Devo ringraziarli veramente tanto, mi danno sempre tutto quello di cui ho bisogno, i consigli, in generale sono migliorato veramente tanto con loro. Formula 1? Ho avuto solo la mia prima vittoria, ho bisogno di lavorare molto, farò il massimo per essere pronto."


TAGS: schumacher mick schumacher Schumi Jr FIA F2 GP Ungheria 2019 Mick Schumi GP Ungheria 2019 FIA F2