Corsa e-Rally Cup, così Opel guida l'avanguardia green
Rally elettrico

Corsa-e Rally: così Opel guida (ancora una volta) il motorsport "green"


Avatar di Salvo Sardina , il 16/03/20

1 anno fa - Corsa-e Rally pronta a debuttare ad agosto e a infrangere un record

La Corsa-e Rally debutta ad agosto per infrangere nuovi record. Ma non è la prima volta per la casa del Fulmine di Russelsheim

MOTORSPORT GREEN I risultati della lotta alle emissioni di CO2 non dipende certo dalle competizioni motoristiche. È indubbio però come le gare siano importanti quantomeno per dare il buon esempio: fonte di incrollabile passione per i tifosi, le corse automobilistiche sono sempre in prima linea nella ricerca di nuove tecnologie e nel fissare nuovi standard, perché no anche sugli stili di vita. Questo è l’obiettivo di Opel Motorsport, che quest’anno partirà con il monomarca ADAC Opel e-Rally Cup, il trofeo popolato dalle nuovissime Opel Corsa-e Rally, assolutamente unico nel suo genere in quanto il primo della storia esclusivamente dedicato alle auto a propulsione full electric.

1988, una monoposto di Formula Opel 1988, una monoposto di Formula Opel

VEDI ANCHE



NON LA PRIMA VOLTA Non si tratta però di un unicum nella storia della casa tedesca entrata da qualche anno a far parte di Groupe Psa. Anzi, la casa del Fulmine è già in più di un’occasione stata in grado di segnare un’epoca delle corse, così come accadrà nel prossimo mese di agosto con le qualificazioni alla Opel e-Rally Cup. Nel 1988, infatti, quella di Russelsheim fu la prima casa automobilistica a far debuttare un campionato con monoposto con motori catalizzati. Si trattava di auto progettate da Lotus Advanced Engineering costruite da Reynard equipaggiate con il 2 litri bialbero a 16 valvole della Kadett-E GSi da 155 cavalli.

Opel Kadett GSi 16V, prima auto a convertitore catalitico a vincere un rally (1990) Opel Kadett GSi 16V, prima auto a convertitore catalitico a vincere un rally (1990)

RALLY “CATALIZZATI” Una categoria che vide protagonisti, giovanissimi, alcuni dei principali attori della Formula 1 degli anni successivi, come Rubens Barrichello, Pedro Lamy e il due volte campione del mondo Mika Hakkinen. Anche nel mondo dei rally, poi, una prima assoluta targata Opel: nel 1990 la prima vittoria di una macchina con convertitore catalitico. Si trattava della Opel Kadett GSi 16V che conquistò il primo posto assoluto con Sepp Heider e Ferdi Hinterleitner. Fra qualche mese, cadrà un altro record, stavolta legato alle competizioni con auto da rally elettriche.  


Pubblicato da Salvo Sardina, 16/03/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox