Autore:
Simone Valtieri

UN WEEK END DIFFICILE Ambedue i piloti DS Techeetah, partiti dalle posizioni 8 e 12 sulla griglia, hanno avuto l’unico obiettivo di salire in classifica e segnare più punti possibile. L’azione è iniziata già nel primo giro, con il sorpasso di Jean-Éric su Sims, che lo ha superato di nuovo, per finire poi contro i paletti nel giro 4. Subito dopo, un incidente a Nelson Piquet Jr. ha portato alla seconda bandierina rossa della storia della Formula E FIA ABB.

QUALCHE PROBLEMA Mentre veniva recuperata l’auto di Piquet, il team tecnico DS Techeetah ha lavorato molto nel tentativo di riparare l’auto di Jean Eric in pit lane cambiando uno pneumatico, il frontale e riparando il parafango posteriore e la fiancata. Al comparire della bandierina gialla per lo stesso incidente, André Lotterer è stato superato da Edoardo Mortara e Jerome d’Ambrosio, scendendo in classifica.

IL RITORNO La gara, ripresa dietro alla safety car, ha visto André in P8 e Jean-Éric in P10. Verso fine gara Jean-Éric è stato di nuovo urtato, questa volta da Mitch Evans verso la parte finale dello stadio e da Tom Dillman nel Giro 9, finendo al 17° posto. La parte finale della gara è stata piena di suspense, con diverse auto che hanno perso posizioni per eccessivo consumo di energia, mentre i piloti DS Techeetah hanno concluso in quinta e tredicesima posizione.


TAGS: ds techeetah formula e eprix del messico 2019