Autore:
Salvo Sardina
Pubblicato il 04/02/2020 ore 11:40

NUOVA ERA (O QUASI) Il tanto atteso facelift di metà carriera è finalmente arrivato. La Formula E ha tolto i veli oggi alle nuove monoposto Gen2 Evo che vedremo in pista a partire dal prossimo campionato elettrico e fino alla season 8. Un aggiornamento estetico che rende la “Batmobile” ancora più cattiva, con il musetto allungato e l’addio alla carenatura delle ruote anteriori, a conferma di quanto si era intuito dal teaser lanciato nei giorni scorsi dagli organizzatori della serie full electric.

LE NOVITÀ Come detto, la novità maggiormente visibile è proprio sull’anteriore, con il nuovo musetto più affilato e l’assenza delle antiestetiche coperture alle ruote anteriori. L’ala anteriore, poi, si curva e ripiega verso l’interno, a mo’ di baffo, in maniera simile con quanto accaduto già con il facelift delle Formula E di prima generazione. Non è tutto, perché anche sul retrotreno ci sono grandi cambiamenti: se, nell’attuale versione delle Gen2, l’ala posteriore si protrae verso l’esterno dando quella caratteristica connotazione da “Batmobile”, adesso i profili aerodinamici si ripiegano verso l’asse centrale regalandoci un effetto estetico decisamente più aggraziato e convenzionale.

C’È ANCHE LA PINNA Anche la zona delle pance laterali è stata rivista, con i sidepod leggermente più affusolati rispetto alla versione precedente. Altra grande novità è la presenza della pinna sul cofano motore: un espediente che darà benefici in termini aerodinamici e che in qualche modo avvicina la Gen2 Evo alla direzione intrapresa qualche stagione fa anche dalla Formula 1. Insomma, un rinnovamento piuttosto corposo in attesa della Gen3 – al debutto nella stagione 9, e cioè la 2022-2023 – che promette un ulteriore importante salto di qualità per la categoria elettrica.


TAGS: formula e Gen2 Evo Formula E nuova macchina