Hamilton, paura da Covid-19: "Tra la gente trattengo il respiro"
F1 2021

L'ansia da Covid di Lewis Hamilton: "In mezzo alla gente trattengo il respiro..."


Avatar di Salvo Sardina , il 25/11/21

2 giorni fa - Il sette volte iridato non può permettersi di contrarre (di nuovo) il virus

Il sette volte campione del mondo di Formula 1 ha un atteggiamento tutt'altro che rilassato nei confronti del virus: "Vivo in una costante paura, recuperare fisicamente è stata l'esperienza più dura della mia vita"

Il Mondiale F1 2020 è stato fortemente condizionato dall’incognita Covid, e non soltanto per le modifiche al calendario che hanno costretto gli organizzatori a far partire il campionato a luglio inoltrato, chiudendo una stagione quasi interamente europea dopo “sole” 17 gare. A farne le spese, un anno fa, erano stati anche alcuni piloti, che avevano contratto l’infezione non potendo scendere in pista: Sergio Perez era stato costretto a saltare le due gare di Silverstone, con il compagno di squadra in Racing Point, Lance Stroll fuori gioco nell’appuntamento del Nurburgring prima che, nella tappa di Sakhir, fosse un Lewis Hamilton fresco di settimo titolo a dover alzare bandiera bianca. E se il problema si è di certo ridimensionato grazie ai vaccini, nel 2021 il coronavirus ha comunque accorciato di due gare la carriera di Kimi Raikkonen, obbligato a dare forfait nelle tappe di Zandvoort e Monza. Una preoccupazione in più per i piloti impegnati in una lotta mondiale più tirata che mai…

F1, GP Brasile 2021: Lewis Hamilton nel box Mercedes F1, GP Brasile 2021: Lewis Hamilton nel box Mercedes

VEDI ANCHE



LA PREOCCUPAZIONE DI HAMILTON In un campionato in cui si lotta alacremente anche per il singolo punto del giro più veloce, è logico pensare come uno stop forzato dal Covid potrebbe avere risultati determinanti. Ad ammettere di avere una certa paura del virus è stato proprio Lewis Hamilton, fresco vincitore dei GP in Brasile e Qatar, per il secondo anno consecutivo obbligato a vivere in clausura specialmente da quando, nelle ultime settimane, i numeri dei contagi è tornato a crescere. “Sono sempre a casa da solo – ha spiegato il sette volte iridato alla rivista tedesca Auto Motor und Sportma, grazie all’esperienza della passata stagione, riesco a gestire le cose un po’ meglio, anche se vivo comunque nella paura costante. Per recuperare la piena forma mi ci è voluta tutta la prima parte dell’anno, ed è stata una delle esperienze più difficili della mia vita”.

F1 GP Usa 2021, Austin: Lewis Hamilton (Mercedes) unico presente sul podio con la mascherina F1 GP Usa 2021, Austin: Lewis Hamilton (Mercedes) unico presente sul podio con la mascherina

GLI ALTRI SPORTIVI Il britannico, che ultimamente ha ripreso a indossare la mascherina anche sul podio, togliendola solo per le foto di rito, ha poi fatto un confronto con i colleghi degli altri sport, molto meno preoccupati dalle conseguenze di un possibile contagio: “Alle persone che mi circondano non importa di poter perdere un giorno di lavoro, ma può essere davvero decisivo per noi piloti. Vedo gli altri atleti super rilassati al riguardo, come se non li riguardasse l’ipotesi di prendere il virus. È una sensazione molto strana per me, l’isolamento e l’insicurezza nell’avere a che fare con le altre persone giocano un ruolo fondamentale. Adesso le restrizioni si sono allentate in alcune aree, il che ha reso più facile essere incauti e finire nei guai. Il mio modo di avere a che fare con la gente è molto diverso rispetto al passato, ora tengo sempre la distanza da chiunque e trattengo il respiro quando mi trovo in mezzo ad altre persone”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 25/11/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox