Pubblicato il 14/11/20

RIVOLUZIONE IN AVVICINAMENTO La galleria del vento attualmente gioca un ruolo imprescindibile all'interno delle scuderie, ma ha l'aspetto negativo di essere economicamente molto dispendiosa. Lo sviluppo della fluidodinamica computazionale, comunemente chiamata CFD, sta permettendo ai team di utilizzare sempre di più la simulazione nel lavoro di sviluppo delle monoposto, in risposta anche alla limitazione del numero di ore di utilizzo proprio della galleria del vento imposta dal regolamento di F1. Seguendo questo trend, il Circus si interroga su un nuovo passo storico: abolire totalmente le gallerie del vento.

TEAM FAVOREVOLI Questa rivoluzione non è ancora dietro l'angolo, tanto che si indica il 2030 come anno in cui renderla definitiva. Della questione si è discusso nell'ultima riunione della F1 Commission tenutasi dopo il GP Portogallo e il team è diventato pubblico nel weekend del GP Turchia. In generale, si registra un'apertura verso la novità da parte di un po' tutte le squadre. Gunther Steiner, team principal della Haas, ha spiegato: ''Penso che tutto sia possibile con il miglioramento della tecnologia, quindi credo che forse sarebbe la cosa giusta da fare. È troppo presto per giungere a una conclusione completa, ma se questo è ciò che faremo, lo sosterrò''.

CAUTELA WOLFF Anche il numero 1 della Mercedes, Toto Wolff, ha dichiarato che esiste un accordo di massima tra le scuderie per abolire la galleria del vento, ma ha invitato alla cautela: ''Non dobbiamo dimenticare che queste auto sono le più veloci del pianeta e con il maggior carico aerodinamico, non vogliamo fare esperimenti dal vivo con i piloti in macchina sulla base solo della CFD. Penso però che fissare un obiettivo come il divieto delle gallerie del vento nel 2030 sia un percorso che funzioni per tutti e ci aiuterà a rendere lo sport più sostenibile dal punto di vista finanziario''. Anche Mattia Binotto, assente a Istanbul ma intervenuto in diretta ai microfoni di Sky Sport, ha espresso il sostegno della Ferrari verso questa novità.


TAGS: galleria del vento f1 wolff