Pubblicato il 23/11/20

SUCCESSO DI MISURA Mezzo punto, un'inezia, ma è quanto è bastato ad Andrea Crugnola per conquistare il CIR 2020 al termine di un avvincente sfida con Giandomenico Basso. Il pilota della Citroen C3 R5 ha controllato agevolmente il Tuscan Rewind fin dalle prime prove speciali, gestendo poi il risultato fino al traguardo che ha incoronato lui e il suo navigatoro Pietro Ometto campioni italiani 2020.

CIR 2020: Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5)

UNA VITTORIA DI SQUADRA Il neo campione italiano rally ha ringraziato Citroen e la sua squadra per questo successo: ''Sono molto contento! Non avremmo potuto immaginare di meglio di questo. Sono estremamente soddisfatto di questo successo e vorrei ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo risultato; da Citroën Italia, a Pietro, il team F.P.F. Sport, i meccanici, il team Pirelli, i tecnici, gli sponsor e tutti coloro che hanno creduto in me. Il lavoro di squadra ha dato i suoi frutti, dimostrando la tenacia, la determinazione e la professionalità di ciascuno, in un contesto spesso complicato di questa stagione anomala. Anche nei momenti difficili ho sempre potuto contare sul supporto di tutta la squadra per reagire subito''.

IL FATTORE C3 R5 Il feeling tra Crugnola e la Citroen C3 R5 è andato man mano aumentando nel corso della stagione e rappresenta la chiave di questo risultato prestigioso: ''Gara dopo gara abbiamo potuto ottimizzare progressivamente il set up della nostra Citroën C3 R5 con la quale mi sentivo molto a mio agio e che si è dimostrata veloce, affidabile e performante. Sono davvero orgoglioso del lavoro svolto per ottenere questo risultato''.


TAGS: citroën CIR Crugnola