Pubblicato il 31/03/21

PESCE DI MARZO Avessero voluto generare suspence, ci sono riusciti. Se invece, scopo dell'iniziativa fosse stato quello di trasmettere un messaggio chiaro e trasparente, beh, si può fare di meglio. Negli Usa, le auto elettriche del brand Volkswagen giocano con le parole, e all'anagrafe automobilistica modificano il proprio cognome in Voltswagen. Anzi, no. Ritiro tutto. Era uno scherzo. Ma che dici, è tutto vero: tanto che il comunicato stampa è pronto per fare il giro del mondo. Dietrofront, nessun comunicato. Vi ho confuso, vero? In realtà, riporto solo i fatti in ordine di tempo.

''STRATEGIE'' Salvo altre contro-smentite, l'operazione di rebranding della divisione full electric di Volkswagen North America resterà dentro i confini della rete digitale, senza mai coinvolgere i prodotti nel mondo reale. A scanso di equivoci, e sempre pronti a capovolgimenti dello storytelling: nemmeno in USA Volkswagen ID.4 e compagnia muteranno il cognome, né sul cofano campeggerà uno stemma differente, rispetto al badge Volkswagen (di recente, proprio sottoposto a storico restyling). Un Pesce d'Aprile anticipato? Chiamiamola, citando fonti interne al Gruppo, a loro volta interpellate dalla stampa americana (vedi Reuters, vedi il Wall Street Journal), strategia di marketing. Con tanto di campagna social (vedi Twitter) convincente, ma senza sviluppi nella realtà.


L'ANTEFATTO Martedì 29 aprile Volkswagen of America comunicava ufficialmente che avrebbe cambiato il proprio nome in ''Voltswagen of America''. Il clamoroso rebranding sarebbe entrato in vigore a partire da maggio 2021, mentre la campagna di pubblicità, sui siti web e sui canali social dell'azienda, avrebbe avuto luogo immediatamente. Per distinguere i veicoli a motore termico dalle auto elettriche, per i primi il marchio avrebbe conservato il colore blu scuro, mentre sulle EV sarebbe stato inaugurato un nuovo logo azzurro, insieme al lettering ''Voltswagen'' come badge esterno. Last but not least, cambio di insegne anche per tutti i dealer degli Stati Uniti. Tutto questo in un comunicato stampa prima pubblicato, poi ritirato

IPSE DIXIT, ANZI NO ''Potremmo cambiare la nostra K per una T, ma ciò che non stiamo cambiando - afferma Scott Keogh, presidente e CEO di Voltswagen of America, nel testo incriminato - è l'impegno del marchio a realizzare veicoli di prima qualità per conducenti e persone ovunque [...] L'idea di un'auto del popolo è il tessuto stesso della nostra essenza [...] Crediamo in un futuro elettrico e costruiremo veicoli elettrici per milioni, non solo per milionari. Il cambio di nome racchiude un cenno al nostro passato ed esprime la nostra ferma convinzione che il nostro destino sia nell'essere l'auto elettrica delle persone''. Salvo rimangiarsi tutto. O forse no. Pesce d'Aprile o Pasticcio d'Aprile?


TAGS: volkswagen pesce d'aprile Volkswagen auto elettrica volkswagen usa voltswagen