Pubblicato il 15/01/21

SOTTO ACCUSA L'NHTSA - National Highway Traffic Safety Administration - ente del Ministero dei Trasporti negli USA, chiede a Tesla di richiamare 158.000 auto. Il problema che le affligge riguarderebbe il computer di bordo MCU, con ripercussioni sul sistema infotainment delle vetture e la loro sicurezza.

QUALI MODELLI Le auto interessate dal potenziale richiamo, secondo una lettera inviata all'azienda di Elon Musk - diventato di recente l'uomo più ricco al mondo - sarebbero le berline Model S prodotte tra il 2012 e il 2018 e i SUV Model X prodotti dal 2016 al 2018.

Tesla Model S: i modelli prodotti dal 2012 al 2016 accuserebbero problemi all'MCU

IL PROBLEMA A causa di un guasto dell'MCU - Media Control Unit - lo schermo del computer di bordo si spegne, rendendo inutilizzabili il climatizzatore, la telecamera di sicurezza posteriore e i sistemi di assistenza alla guida. L'NHTSA non ci va giù leggera, affermando che ''questo aumenta il rischio di incidenti, che possono portare, potenzialmente, a lesioni o addirittura alla morte''.

RICHIEDE IL RICHIAMO Ciò che avrebbe spinto l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Stradale americana a intervenire è il fatto che il problema riguarderebbe un numero molto elevato di auto, circa il 30% di quelle prodotte, e il fatto che molti proprietari incontrerebbero difficoltà a farsi sostituire il pezzo; nonostante un'estensione di garanzia riconosciuta da Palo Alto, che sarebbe a conoscenza del problema, Tesla non sarebbe evidentemente in grado di porvi rimedio in tempi ragionevoli. Vi terremo informati in caso di aggiornamenti.


TAGS: tesla model s model x richiamo Tesla