Tesla licenzia 10.000 dipendenti? Le dichiarazioni di Elon Musk
Occupazione

Musk, una gran brutta sensazione. Tesla taglia 10.000 dipendenti?


Avatar di Lorenzo Centenari , il 03/06/22

1 mese fa - Il Ceo medita di sbarazzarsi di un decimo della forza lavoro?

Il Ceo vede grigio all'orizzonte e medita di sbarazzarsi di un decimo della forza lavoro. Assunzioni sospese: a rischio Gigafactory Berlin?

Andata e ritorno in giornata. A destinazione, un messaggino sulla scrivania: potevi anche rimanere a casa. Dopo che era stato detto loro di rientrare in ufficio, i dipendenti Tesla potrebbero ricevere il contrordine. Sempre che le notizie secondo le quali Elon Musk vuole ridurre la forza lavoro dell'azienda del 10% siano vere. E il sospetto, è che lo siano.

Tesla Gigafactory Berlino: quale futuro, ora? Tesla Gigafactory Berlino: quale futuro, ora?

URGENTE In un'e-mail inviata ai membri del personale giovedì 2 giugno e intercettata da Reuters, il CEO di Tesla avrebbe scritto di nutrire una ''pessima sensazione'' sull'economia, quindi di volersi sbarazzarsi di uno su dieci dei 100.000 dipendenti sparpagliati in tutto il mondo. Musk avrebbe anche incaricato i dirigenti Tesla di ''sospendere tutte le assunzioni'', il che non fa ben sperare per i piani circa il nuovo stabilimento di Berlino.

VEDI ANCHE



SEGNI PREMONITORI L'esplosiva rivelazione arriva proprio in seguito all'annuncio col quale lo stesso Musk, all'inizio di questa settimana, sosteneva di aspettarsi che tutti i lavoratori Tesla tornassero in ufficio. Che dovessero essere presenti in azienda per un minimo di 40 ore alla settimana, e che coloro che non avessero accettato, avrebbero dovuto dimettersi. Alcuni osservatori ipotizzavano che una simile uscita presagisse proprio una campagna di licenziamenti: non si sono allontanati troppo dal bersaglio, a quanto pare.  

Tesla taglia un decimo del personale? Tesla taglia un decimo del personale?

SORPASSO RIMANDATO Tesla si era di recente scrollata di dosso i problemi di produzione legati alla pandemia e ai semiconduttori, per arrivare a un soffio dal rovesciare BMW nella corsa per diventare il marchio di lusso più venduto negli Stati Uniti. Le preoccupazioni per l'economia globale, tuttavia, prendono ora il sopravvento: l'inflazione è a livelli record e, sebbene le restrizioni Covid siano state per lo più abbandonate in tutto il mondo, Tesla è stata pesantemente colpita da grane produttive legate al lockdown a Shanghai, dove il brand possiede uno stabilimento chiave. 


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 03/06/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox