Autore:
Fabio Cormio
Pubblicato il 10/10/2001 ore 11:43

Per pochi, pochissimi; quasi un oggetto di culto. No, non è una Rolls e nemmeno una Lamborghini. Trattasi di Smart, per l’esattezza dell’ultima versione prodotta. Se non avete ancora scelto cosa abbinare al vostro nuovo Pc palmare e al telefonino da polso, forse questa è l’auto che fa per voi. Ma bisogna muoversi in fretta: le Smart Creamstyle destinate al pubblico sono solo 1150, non una di più. 26 milioni e trecentomila lire il prezzo, qualcosa in più della Smart & Pulse, dalla quale prende le mosse.

Ma chi si vuole distinguere a tutti i costi, come potrà rinunciare alle prerogative esclusive di quest’allestimento? E non ci stiamo riferendo ai pur importanti cinque cavallini guadagnati dal motore turbo Suprex, che così ne eroga 61 (non male, come una Ford Ka o una Fiat Punto 1200). Chi farà la corsa per accaparrarsi la Smart Creamstyle avrà subìto il fascino magnetico del suo colore unico, lo champagne metallic, ossia un grigio metallizzato dalla tonalità simile al titanio: questo per quanto riguarda i bodypanels. La cellula TRIDION, ossia quella sorta di telaio a vista che caratterizza da sempre la Smart, è invece in color argento, così come gli specchietti retrovisori. Il medesimo colore è ripreso dagli specifici cerchi in lega "Starline".

Ma è all’interno che la Creamstyle riserva le sorprese più gradite:

i rivestimenti in Alcantara sono, non a caso, l’elemento che dà il nome al modello, col loro adorabile color crema. Ma evidentemente nelle intenzioni della Daimler-Chrysler chi compra questa versione della Smart deve essere coccolato, anzi, viziato. Per questo di serie c’è praticamente tutto, dal climatizzatore al cambio automatico Softouch (che, per chi l’ ha provato, non è che sia un gran vantaggio: si oscilla come in barca. Ma tant’è) e un impianto stereo eccezionale, dotato di lettore CD e di una serie di diffusori da fare invidia a una discoteca. Basta tutto ciò a giustificare un prezzo più vicino ai trenta che ai venti milioni? Tutto sommato sì, lo sanno tutti che i bei giocattoli costano caro…

TAGS: smart creamstyle