Autore:
Marco Congiu

MISSION: IMPOSSIBILE La Seat Leon restyling 2017 a metano è senza dubbio un’auto di livello. La qualità del gruppo Volkswagen si riversa a piene mani in questa segmento C che mutua la stessa piattaforma dell’icona della multinazionale di Wolfsburg, la Golf. È, tuttavia, la doppia alimentazione a benzina-metano a rendere particolarmente interessante la Leon TGI. Per mettere davvero alla prova un’auto che promette di coprire 400 km con i 15 kg di metano a disposizione – che, per darvi un’idea, sono meno di 15 euro al costo attuale del gas - abbiamo deciso di “strapazzarla” tra Milano e la Liguria. Ne vedremo delle belle.

L’APPUNTAMENTO La nostra redazione milanese e la meta del nostro viaggio, San Rocco in Liguria, sono separate da quasi 170 km. La sfida è semplice: riusciranno i nostri eroi a coprire tutti i costi di un ipotetico appuntamento “diverso dal solito” con 50 euro? Dall’aperitivo al pieno di carburante, passando per i costi del pedaggio, le regole sono stabilite e chiare: si parte! E, soprattutto, guai a sgarrare.

«MI FACCIA IL PIENO, GRAZIE» Diciamocelo subito: fare un pieno ad un’auto della stessa categoria della Seat Leon con dieci euro, non è cosa da tutti i giorni. Arrivati al distributore, e dopo aver riempito i 15 kg del serbatoio di metano, la sorpresa è tanta: 10,45 euro. Pieno raso. Il costo? Meno di un euro al kg. Un rapporto di costo al km davvero invidiabile, visti i prezzi attuali di benzina e gasolio.

ROTTA PER CASA DI DIO I km di autostrada si macinano che è un piacere. La Seat Leon TGI è molto silenziosa, anche a velocità da limite autostradale. Quando poi ci si vuole concedere un momento di relax per le gambe, non bisogna fare altro che impostare il cruise control sulla velocità desiderata: al guidatore non resta altro da fare che godersi il viaggio.

SEMPRE CONNESSI Una delle principali cause di incidenti è la distrazione da smartphone. Per evitare che il conducente abbia sempre il telefonino in mano, gli ingegneri Seat hanno pensato di dotare la Leon del sistema di infotainment Full Link. Si tratta, in poche parole, di un software in grado di replicare fedelmente i più comuni sistemi operativi degli smartphone – ovvero quelli di Android e Apple – sul display da 8”, dichiarando così la propria compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. I comandi vocali completano un pacchetto davvero ben riuscito nell’insieme, diventato ormai un must per le dotazioni delle auto moderne.

AGILE E SCATTANTE Diciamocelo in tutta sincerità: quanti di noi, percorrendo la Milano – Genova, si sono trovati la classica colonna di mezzi pesanti davanti e non vedevano l’ora di sorpassarli nel tratto in cui la Serravalle inizia ad arricchirsi di curve e sali-scendi? E se vi dicessi che la Leon TGI non perde nulla in termini di frizzantezza rispetto alle “gemelle” alimentate esclusivamente a benzina? Il motore da 1.4 litri e 110 CV spinge che è un piacere. Il cambio DSG a sette rapporti è tra le unità più intelligenti in commercio: quando deleghiamo a lui ogni compito è molto fluido, mentre quando vogliamo forzare un po’ il ritmo, non ci resta altro da fare che selezionare la modalità manuale per cominciare a divertirsi.

PARCHEGGIO? NO PROBLEM La nostra Seat Leon 2017 è in configurazione ST, ovvero station wagon. Lunga 4,54 metri per 1,81 di larghezza e 1,45 di altezza - con una capacità di carico di 482 litri in configurazione standard - si dimostra a suo agio anche nelle anguste stradine liguri. Quando, poi, alla prima occasione compare dal nulla un parcheggio stretto, i problemi non si pongono. Con il sistema di sensori posteriori che ci avvisa alla perfezione appena ci si avvicina ad un ostacolo, andare ad urtare la nostra auto diventa una missione davvero impossibile.

CE L’ABBIAMO FATTA? Avevate dei dubbi, vero? La risposta è semplice: certo che sì! Con un kilometraggio complessivo di oltre 360 km tra andata e ritorno, la nostra Leon ST TGI 2017 ci ha riportato in redazione dimostrando che, se davvero si vuole risparmiare nel mantenimento di una vettura, o se si macinano km per varie ragioni, il metano si dimostra una scelta più che conveniente. 

Tutte le informazioni sulla nuova SEAT Leon le potete trovare qui


TAGS: seat leon seat seat leon st seat leon tgi seat leon a metano