Autore:
Lorenzo Centenari

SOTTOVUOTO A chi non ebbe il privilegio di volare su un Concorde, presto verrà data una seconda chance. D'accordo, i vagoni di Hyperloop non sfonderanno la barriera del Mach 2. Ma viaggeranno pur sempre a 1.200 km/h, pareggiando la velocità del suono, e soprattutto senza nemmeno alzarsi in volo. O quasi. Già, perché il principio alla base di Hyperloop, il treno più veloce al mondo sviluppato dalla compagnia californiana HyperloopTT, e che entrerà in funzione tra poco più di un anno tra Dubai ed Abu Dhabi (prime dimostrazioni in programma ad Expo 2020), è quello della levitazione magnetica in tunnel sottovuoto. Intrigante, non trovate?

AEROTRENO Dovesse un giorno concretizzarsi su larga scala (e prima o poi succederà), il sistema di trasporto terrestre supersonico di merci e pesone che fa capo ad Hyperloop farà passare come inadeguato anche qualsiasi progetto di Treno Alta Velocità. Per raggiungere andature da jet militare, la locomotiva del futuro viaggerà all'interno di tunnel dove verrà riprodotto un vuoto d'aria spinto e parmanente, neutralizzando così la resistenza aerodinamica e proiettando il mezzo (alimentato da motori ad induzione e compressori d'aria) a velocità altrimenti inimmaginabili. Se non con due ali, una fusoliera, e un'altitudine di qualche migliaio di metri. 

MUSK EX MACHINA Chiamasi tecnologia vactrain (da vacuum train, treno sottovuoto), evoluzione della già diffusa soluzione levmag (treno a levitazione magnetica). Il primo a teorizzarla è stato un certo Elon Musk. La sfida del vulcanico patron di Tesla, SpaceX, The Boring Company, e chissà un domani quali altre aziende hi-tech, è stata poi raccolta da altre industrie, in competizione nell'intento di bruciare i tempi, e vincere così la gara del primo ecosistema Hyperloop al mondo. A quanto pare saranno dunque gli Emirati Arabi il primo Paese a erogare un servizio del genere: da Dubai ad Abu Dhabi in 12 minuti, cioè 140 km coperti nello spazio di un tragitto metropolitano.

LUXURY TRAIN L'esperienza a bordo di Hyperloop sarà diversa, molto più "aeronautica" di quanto non siano gli odierni spostamenti ferroviari. I passeggeri viaggeranno in cabine lussuose e confortevoli, coccolati da poltrone in pelle, ma sempre con le cinture ben allacciate. Nessun finestrino per godersi il panorama: in compenso, per intrattenere i "frettolosi" ospiti di questi missili terra-terra, fioriranno schermi digitali. Ipertecnologiche anche le stazioni. Il prezzo di una corsa? Inizialmente, non esattamente popolare. Per poi a poco a poco diventare accessibile anche al pubblico di massa. Per una rivoluzione dei trasporti senza precedenti.


TAGS: elon musk hyperloop mobilità del futuro treno alta velocità dubai 2020