Gigafactory Volvo e Northvolt per batterie auto elettriche
Gigafactory

Volvo e Northvolt insieme per una gigafactory europea nel 2026


Avatar di Alessandro Perelli , il 21/06/21

5 mesi fa - Il costruttore e la start-up svedesi insieme per una nuova gigafactory

Le due realtà industriali scandinave insieme per realizzare una fabbrica di accumulatori per i prossimi modelli a impatto zero. Si parte dalla XC60 BEV

LA NUOVA GIGAFACTORY SVEDESE Acceleratore premuto sulla rivoluzione elettrica, questo l’ordine impartito dai super manager del mondo automotive e dalla verde Svezia Volvo risponde presente segnando in agenda il debutto della nuova gigafactory, costruita in collaborazione con Northvolt, per il 2026. L'azienda svedese fornirà accumulatori per i veicoli elettrici Volvo di nuova generazione, a partire dalla XC60 100% BEV (Battery Electric Vehicle) nel 2024. Volvo ha piani dettagliati per una joint venture 50:50 con i produttori di batterie, con l'obiettivo di costruire una fabbrica in Europa entro cinque anni da oggi. I sistemi elettrificati saranno usati nella “prossima generazione di modelli Volvo e Polestar puramente elettriche”, proprio a partire dalla prossima generazione del SUV medio, che dal quartier generale di Göteborg, hanno confermato, sarà completamente elettrico.

Gigafactory Volvo/Northvolt: lo schema elettrico di una XC40 Recharge Gigafactory Volvo/Northvolt: lo schema elettrico di una XC40 Recharge

VEDI ANCHE



PRODUZIONE DI BATTERIE FINO A 50 GWH Volvo prevede di rifornirsi all’inizio complessivamente di 15 GWh di accumulatori all'anno dalla struttura esistente di Northvolt a Skellefteå a partire dal 2024 (quando è previsto il lancio della XC60 EV) prima che la nuova struttura entri in servizio con una produzione annua mirata di 50 GWh. La Casa automobilistica svedese punta a realizzare il 50% delle sue vendite globali di auto elettrificate entro la metà di questo decennio e abbandonerà completamente la combustione a partire dal 2030. Polestar, il marchio fratello di soli veicoli elettrici, prevede di costruire “un veicolo veramente a impatto zero dal punto di vista climatico” entro la fine del 2030. Il costruttore afferma che i metodi di “produzione sostenibile di accumulatori” della Northvolt contribuiranno a ridurre l'impatto ambientale causato dall'aumento della produzione di veicoli elettrici.

Gigafactory Volvo/Northvolt: il nuovo modello elettrico C40 di Volvo Gigafactory Volvo/Northvolt: il nuovo modello elettrico C40 di Volvo 

LE ALTRE COLLABORAZIONI Il nuovo stabilimento, la cui ubicazione è ancora da definire, sarà alimentato interamente da energia rinnovabile e darà lavoro a 3.000 persone. La joint venture con Volvo sarà la terza di Northvolt con un marchio di autovetture. Nel 2019, Volkswagen ha acquisito una quota del 20% nell'azienda con sede a Stoccolma per costruire una gigafabbrica in Germania, che dovrebbe entrare in attività entro l'inizio del 2024. Mentre nel 2020 BMW ha definito un accordo di fornitura di batterie con Northvolt del valore di 2 miliardi di euro. Non ci resta che attendere altre notizie e nuovi dettagli sulla strategia EV di Volvo e sui piani di produzione delle batterie, che potrebbero essere svelati fra pochi giorni, in occasione dell’evento “Volvo Tech Day”, forum sulle strategie produttive e commerciali della Casa, che si terrà il prossimo 30 giugno.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 21/06/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox