Ecobonus, i nuovi incentivi a EV, ibride ed Euro 6 di aprile 2021
Ecobonus 2021

Incentivi, nuovi fondi. Ma a diesel e benzina, solo briciole


Avatar di Lorenzo Centenari , il 22/04/21

7 mesi fa - Dal 23 aprile nuovi stanziamenti sulla piattaforma. Ma alle Euro 6?

Da venerdì 23 aprile attivi nuovi stanziamenti sulla piattaforma Mise. A elettriche e plug-in, quasi 60 milioni. Mentre alle Euro 6...

FIGLI E FIGLIASTRI Esauriti ad aprile gli incentivi 2021 destinati a diesel e benzina Euro 6, esauriti peraltro con largo anticipo (ma in linea con le previsioni) rispetto alla scadenza regolamentare di giugno 2021, lo Stato mette mano al portafogli (anche se non è proprio così) e rifinanzia l'ecobonus auto. Ma lo fa in misura ancora più sproporzionata dello scorso inverno (e dello scorso anno). Dividendo cioè la torta in cinque parti, e assegnando quattro fette a elettriche e ibride e plug-in, una sola fetta a tutto il resto della compagnia ''under 135''. Benzina e diesel di piccola cilindrata, ma anche ibride tradizionali, auto a metano e GPL. Prenotazioni attive da venerdì 23 aprile 2021 sulla piattaforma ministeriale, si accettano scommesse sulla distanza entro la quale l'eco-serbatoio verrà prosciugato. Adesso snoccioliamo i numeri, così tutto sarà più chiaro.

MINI-BONUS IN CIFRE Il Ministero dello Sviluppo Economico comunica che a partire dal 23 aprile 2021 le risorse per prenotare l’incentivo per l'acquisto di veicoli a basse emissioni relativo alle categorie dei motocicli (L) e delle auto (M1) saranno incrementate di oltre 76 milioni di euro. Tecnicamente non si tratta, in realtà, di veri e propri nuovi stanziamenti, bensì dello sblocco di risorse residue già stanziate per l’anno 2020 nei decreti Rilancio e Agosto, nonché nel fondo Ecobonus stesso. Le risorse vengono così suddivise: 

VEDI ANCHE



  • 56 milioni di euro al fondo Ecobonus M1 2021 per la fascia di emissione 0-60 g/km;
  • 13 milioni di euro al fondo Legge di Bilancio 2021 M1 per la fascia di emissione 61-135 g/km;
  • 2 milioni di euro al fondo Legge di Bilancio 2021 M1 per la fascia di emissione 0-60 g/km – extrabonus;
  • 260 mila euro confluiranno nel fondo Ecobonus L 2021.


Auto elettrica vs auto tradizionale: in materia di incentivi, non c'è partita Auto elettrica vs auto tradizionale: in materia di incentivi, non c'è partita

MECCANISMO S-PROPORZIONALE Verrà successivamente attivato - conclude la nota del Ministero - il fondo decreto Rilancio Residuo 2020 M1 per la fascia di emissione 0-135 g/km, con un ulteriore importo pari a circa 5 milioni di euro. Ecco, non passa inosservato come la distribuzione di risorse sia nettamente (e nuovamente) sbilanciata a favore di una categoria, quella delle full electric e delle plug-in hybrid, che - per quanto in forte crescita, lato domanda e lato offerta - ancora rappresenta una quota marginale delle preferenze degli utenti. Per ragioni che ben conosciamo, costi iniziali (anche con incentivi) e infrastruttura di ricarica in primis. Una categoria, inoltre, che alla vigilia del nuovo mini-pacchetto di incentivi conta ancora su un plafond complessivo di oltre 210 milioni di euro, in avanzo rispetto ai 390 milioni disponibili a gennaio 2021. Scelte politiche che sembrano influenzare più le Case auto che non gli automobilisti, che dati alla mano ancora pescano tra i (niente affatto) ''vecchi'' motori a benzina e diesel. E i più rapidi dei quali, dal 23 aprile tornano a godere dei 1.500 euro di incentivo con rottamazione (più 2.000 euro di sconto concessionaria). Che significano 13 milioni? Il 1° maggio saremo daccapo, scommettiamo?


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 22/04/2021
Vedi anche
Logo MotorBox