Pubblicato il 29/09/20

RIFORNIMENTO COMODO Basta lunghe attese per fare benzina. Negli USA, al rifornimento alla pompa di carburante pensa Alexa. Almeno per quel che riguarda il pagamento. Dall'auto, dovrete comunque scendere voi, per aprire il tappo e via dicendo... Ecco come funziona.

NEGLI USA Vita più facile per gli automobilisti americani, e anche più sicura, visti i tempi che corrono. Negli Stati Uniti è stata avviata definitivamente la modalità che permette di fare rifornimento dalle pompe self service, con pagamento attraverso Echo Auto e altri dispositivi abilitati per il servizio Alexa, in 11.500 stazioni di servizio ExxonMobil. L’iniziativa è frutto di una partnership fra il colosso dell’e-commerce Amazon e Fiserv, azienda leader globale nei pagamenti e nella tecnologia finanziaria.

Negli USA il carburante lo paga Alexa

C'È DI MEZZO ANCHE AMAZON I pagamenti al distributore passano attraverso Amazon Pay, utilizzando le stesse informazioni di pagamento memorizzate nell’account Amazon del cliente. In tempi di pandemia, si tratta indubbiamente di un grande vantaggio: al distributore non è più necessario utilizzare la carta di credito o maneggiare contanti, né tantomeno interfacciarsi con altre persone. Ai clienti basta infatti chiamare in causa l'assistente vocale con “Alexa, paga il carburante” e lei confermerà la posizione della stazione e il numero della pompa, attivando l’erogatore. Scendere dall'auto, aprire il tappo del carburante e fare effettivamente rifornimento, però, tocca ancora a noi.


TAGS: amazon Alexa amazon alexa alexa paga carburante