Autore:
Marco Congiu
LA PRIMA VOLTA Quando sono nate le competizioni a motore? Paradossalmente, il giorno in cui due proprietari d auto si sono incontrati. Può sembrare assurdo, ma la realtà dei fatti non si discosta troppo da questo pensiero. Era il 24 luglio del 1897 quando, da Parigi a Dieppe, venne disputata la prima corsa automobilistica della storia. Ma andiamo con ordine.
 
IL FASCINO DELLA VELOCITÀ A onor del vero, alcune prime rudimentali gare si erano già disputane negli anni precedenti, sempre in Francia. Celeberrima la Parigi - Rouen del 1894 e la Parigi - Bordeauc - Parigi dell'anno dopo ma, trattandosi delle distanze elevate, sarebbe più corretto parlare di corse a tappe o di gare di regolarità. Nel 1987, invece, qualcosa cambio radicalmente. Si presentarono, a differenza degli altri eventi, una sessantina di partecipanti divisi per categoria per competere contro il cronometro in una cornice di pubblico entusiasta.
 
LA CRONACA Il 24 luglio 1897 prese il via la Parigi - Dieppe, competizione che passò da Saint-Germain, Voisinlieu, Gournay e Forges Les Eaux. La particolarità risiedeva nella presenza - a Beauvais - di un punto "pit-stop" di Michelin per il controllo dei copertoni e delle camere d'aria delle auto. Tra i partecipanti si trovano nomi che, al giorno d'oggi, possono voler dire poco ma che all'epoca erano identificativi di coraggio, sprezzo del pericolo e temerarietà: da Archdeacon a Amédée Bollée, passando per Charron, il Conde De Dion, De Knyff, Giraud, Lemaitre, Viet e tanti altri. Differenti anche le vetture partecipanti: Phanard & Levassor, Léeon Bolloée, Peugeot, Mors e Delahayne. A vincere fu Paul Jamin su una Léon Bollée con motore a petrolio capace di 3 Hp di potenza. La media? Fantasmagorica per l'epoca: oltre 40 km/h, per un tempo finale di 4 ore, 33 minuti e 33 secondi. Quante cose sono cambiate in 120 anni...

TAGS: leon bollèe 3hp prima gara della storia parigi - dieppe