Pubblicato il 07/05/21

ASTE MODERNE Apre in questi giorni un’asta tenuta da Rubix, marketplace NFT dedicato alle opere d’arte basate su blockchain, nella quale viene messa in vendita l’unica (e ultima) Lykan HyperSport sopravvissuta al termine della produzione di Fast & Furious 7. Se vi state grattando la testa cercando di tradurre quanto avete appena letto, non preoccupatevi perché siete in ottima compagnia. Se non sapete cos’è la blockchain, o cosa sono gli NFT e soprattutto, vi chiedete cosa diamine ci fa una Lykan Hypersport (vera) in un’asta di NFT, sappiate che Motorbox è qui per rispondere a tutte le vostre domande!

Lycan HyperSport in NFT: all'asta l'auto di F&F7

COSA SONO GLI NFT 

Prima di procedere, quindi dobbiamo spiegare rapidamente cos’è un NFT. No, non possiamo spiegarlo rapidamente, quindi mettetevi comodi e prestate attenzione, perché è un po’ complicato. In buona sostanza, un NFT è un bene digitale, immateriale, che detiene il suo valore sia come criptovaluta che come forma d’arte vera e propria. Esattamente come un’opera d’arte, un NFT può essere un investimento che guadagna valore con il tempo. La differenza rispetto a un quadro a olio, è che il proprietario di un NFT riceve una jpg. Ok, ho un po' banalizzato, ma è per rendere il concetto.

Lycan HyperSport in NFT: visuale di 3/4 posteriore

LA SIGLA NFT è l’acronimo di non-fungible token, che letteralmente sta per “gettone digitale non scambiabile”. Di fatto, un NFT è come una moneta realizzata in criptovaluta (Bitcoin o Ethereum, per esempio), ma che diversamente dalle normali crypto non può essere scambiata. All’interno di questo “gettone” vengono conservati, oltre al valore in criptovaluta, altre informazioni: l’opera d’arte in sé, che può essere un quadro, un brano musicale, un videoclip, ma anche l’immagine digitale di un’automobile. Ne possono esistere repliche digitali identiche, ma l’opera originale, quella che mantiene il suo valore, è quella conservata all’interno del NFT. 

Lycan HyperSport in NFT: visuale laterale

IL VALORE Dal momento che il valore intrinseco del NFT sta nell’opera contenuta al suo interno, può essere venduta e acquistata come qualsiasi altra opera d’arte, al valore che il mercato deciderà di assegnargli. Esattamente come le opere d’arte, sono possibili anche repliche ufficiali, anch’esse conservate e custodite all’interno della blockchain, ma con un valore di gran lunga ridotto rispetto all’originale.

LA LYCAN HYPERSPORT IN NFT 

Chiarito - più o meno - il concetto di NFT, l’asta tenuta da Rubix mette in vendita in realtà un pacchetto: l’NFT della versione digitale della Lycan HyperSport, e la versione fisica. Quest’ultima è l’ultima delle dieci auto costruite per le riprese di Fast & Furious 7, e l’unica a essere arrivata intatta alla fine delle riprese. Non ci credete? Guardate questo spettacolare video dietro le quinte, e osservate voi stessi come vengono distrutte le altre Lycan. Del resto, se la scena prevede di far saltare un’auto da un grattacielo a un altro nel centro di Abu Dhabi...

L’AUTO Costruita tra il 2014 e il 2017, la Lycan HyperSport di W Motors è una delle hypercar più rare e costose di tutti i tempi, realizzata in soli sette esemplari, ciascuno venduto alla modica cifra di 3,4 milioni di dollari. W Motors ne ha poi realizzati altri dieci esemplari come stunt car da utilizzare per il film, destinate fin dall’inizio a essere maltrattate, se non completamente demolite: carrozzeria in vetroresina e plexiglass, nessun dispositivo di sicurezza o infotainment, motore “modello base” e poco altro. 

Lycan HyperSport in NFT: gli specchietti non ci sono più

SCENA EPICA Quella della Lycan che salta da un palazzo all’altro nel centro di Abu Dhabi, tra mille esplosioni e una pioggia di proiettili, rimane ancora oggi una delle più memorabili e indimenticabili sequenze d’azione mai realizzate con un’automobile, e uno dei motivi per cui la serie Fast & Furious è tra le più imperdibili per gli amanti del cinema d’azione. 

CONDIZIONI NON AL TOP L’auto sopravvissuta non può circolare (non è omologata) e si porta appresso tutti i segni dell’uso intenso a cui è stata sottoposta sul set: gli specchietti laterali sono rotti, finestrini e parabrezza (in plexiglass) sono rovinati, la carrozzeria ha diversi graffi, il diffusore posteriore si è danneggiato durante le riprese, gli interni sono anch’essi rovinati, mentre la strumentazione e gli airbag sono stati rimossi per le riprese. Insomma, le condizioni sono quelle che sono, ma è pur sempre un oggetto da collezione, su cui si sono seduti Vin Diesel e Paul Walker.

Lycan HyperSport in NFT: i sedili in alcantara

BASE D’ASTA Il pacchetto dell’asta di Rubix, che si terrà il prossimo 11 maggio, comprende l’auto fisica che vedete in queste immagini (e che tra l’altro si trova a Torino, quindi a portata di mano) e una serie di asset digitali che la rappresentano. La casa d’aste si aspetta che il NFT della Lycan HyperSport venga venduto tra i 750mila dollari e i due milioni e mezzo di dollari.


TAGS: video asta paul walker vin diesel Fast & Furious blockchain bitcoin Lycan HyperSport NFT criptovaluta ethereum non fungible token