Pubblicato il 14/01/2020 ore 17:35

AUTO PARLANTE Sarà legge, negli USA, da settembre: le auto elettriche dovranno essere dotate di un sistema che avvisi i pedoni nelle vicinanze della loro presenza. Per qualunque Casa costruttrice un semplice suono metallico, che rimane attivo fino al superamento dei 30 km/h, sarebbe sufficiente. Ma non per Tesla. Il Ceo Elon Musk, infatti, ha appena fatto sapere con un tweet che in un futuro non molto lontano le sue macchine saranno in grado di avvisare i pedoni parlando direttamente con loro. Se poi saranno in grado di stabilire delle vere e proprie conversazioni è presto per dirlo, ma intanto il video qui sotto sembra confermare le affermazioni del boss dell'azienda californiana. 

IL VIDEO ''Well don’t just stand there staring, hop in.” È così che la Tesla Model 3 in video, uscendo dal parcheggio, avvisa chi le sta intorno della sua presenza. Con una frase che letteralmente significa: ''Bè, non restare lì fermo a fissare e basta, salta dentro''. Ricordate tutti la mitica Pontiac K.I.T.T della serie degli anni '80, vero? Siamo, però, ancora lontani dalla famosa auto parlante: il modo in cui Tesla fa sapere ai pedoni che sta passando è certamente più creativo dei classici rumori elettrici e ronzanti, attualmente in uso sulla stessa berlina elettrica Model 3. Ma sono ancora semplici frasi automatizzate, in base al contesto. 

ALTRI SISTEMI I sistemi in uso fino ad oggi, di solito, sono composti da due altoparlanti esterni che riproducono rumore per avvisare pedoni e ciclisti della presenza dell'auto. Tesla non è l'unica ad aver pensato di unire l'utile - la sicurezza dei pedoni - al dilettevole. La funzione eESS Safe and Sound, presentata al CES da Harman, ad esempio, collega gli altoparlanti di avvertimento pedonale al sistema audio. In questo modo la macchina risulta dotata di un sistema audio esterno che, in caso di feste all'aperto, la trasforma in una cassa gigantesca.

SCOREGGE OVER-THE-AIR Già promettere un'auto in grado di parlare ai pedoni non è cosa da tutti i igiorni. La provocazione di Musk, però, si potrebbe spingere oltre: in più, rispetto ai messaggi resgistrati, le Tesla nel prossimo futuro potrebbero dirigere rumori di flatulenze verso i pedoni. Pesce d'aprile anticipato? Un po' ci speriamo, in realtà. Quello che è certo è che la nuova funzionalità di ''auto parlante'' arriverà presto, e con buone probabilità verrà fornita come parte di un aggiornamento via etere.


TAGS: auto elettrica tesla kitt tesla model 3