Autore:
La redazione

LE NOSTRE SFIDE SOCIAL Lo avete già visto BattleBox? È un confronto diretto, a suon di dati dichiarati, per trovare un vincitore virtuale fra due auto iconiche. La prima sfida, commentatissima sui social, è stata fra Ferrari F8 Tributo e Lamborghini Huracán Performante: ora tocca a Tesla Roadster 2020Rimac C_Two, due supercar elettriche, che sulla carta offrono performance incredibili. Rimac C_Two è un modello già definito, quasi pronto alla vendita e di cui conosciamo praticamente tutto; la Tesla Roadster 2020 è circondata ancora da una fitta nebbia dove alcuni dati dichiarati sono verosimili, mentre altri sembrano messi lì solo per creare la sensazione. Con il vulcanico Elon Musk bisogna aspettarsi di tutto, ormai lo conosciamo – andare alla voce Cybertruck, please – ma per la Roadster 2020, le promesse volano nell’iperspazio.

Battlebox Tesla Rimac: la Roadster americana

TESLA, DATI DICHIARATI MA... CREDIBILI? Alla voce velocità massima e accelerazione le due rivali a batterie se la giocano, pur con numeri che hanno dell’incredibile: 402 km/h la sportiva americana, 412 km/h la sfidante croata. E poi, 2,1 secondi nllo 0-100 per la Tesla e 1,85 secondi per la Rimac. Alla voce “torque” (coppia motrice) iniziano le perplessità, perché se la C_Two si ferma a un già iperbolico valore di 2.300 Nm (una Bugatti Chiron non va oltre 1.600 Nm), da Palo Alto dichiarano un fantomatico valore di 10.000 Nm. Una forza tale scaraventata sugli assali di qualsiasi veicolo a motore li trasformerebbe in fusilli scotti, ammesso che le gomme fossero in grado di fornire sufficiente grip. È molto probabile che il dato sia teorico e che entrambe le rivali finiscano per ingabbiare tanta energia limitandola per via elettronica.

Battlebox Tesla Rimac: la supersportiva elettrica croata

OLTRE LE PRESTAZIONI C'È DI PIÙ Passiamo oltre, perché anche sull’autonomia si può fare un ragionamento. Se la Rimac dichiara 650 km, la Tesla può spingersi, teoricamente, oltre 1.000 km prima di attaccarsi avida a una colonnina Supercharger. Un valore mai sentito prima che, onestamente, lascia a bocca aperta e, se confermato, sarebbe una rivoluzione viste le prestazioni su strada della macchina e la capacità degli accumulatori attuali: Tesla Model Y è omologata per 711 km negli USA, ma il dato è ottenuto al banco, non in una prova su strada. Ma veniamo all’ultimo dato, che abbiamo scelto per il nostro BattleBox: il prezzo. La nuova Rimac C_Two costa la bellezza di quasi due milioni di dollari, la Tesla Roadster 2020 risponde con un prezzo di “appena” 250.000 dollari. Qui, troppe discrepanze non saranno ammesse quando l'auto entrerà a listino. Il divario tra le rivali è quindi da considerarsi attendibile e saranno probabilmente le economie di scala a dare un enorme vantaggio a Tesla Roadster 2020, che vince a mani basse il nostro BattleBox. Ma lo ha fatto in maniera pulita oppure i jolly che ha messo sul tavolo si riveleranno dei due di picche? Il dibattito lo abbiamo aperto, diteci la vostra.


TAGS: tesla tesla roadster rimac rimac cfour battlebox battlebox tesla rimac tesla rimac confronto