Ricorrenze

Sorelle d'Italia: auto e moto del 150° dell'Unità


Avatar di Luca Cereda , il 16/03/11

10 anni fa - Quando il tricolore va di moda sulla livrea

Si festeggiano i 150 anni dell'Unità d'italia, e il tricolore torna di moda sulle livree di auto e moto italiane. Anche al cinema...

Benvenuto nello Speciale SORELLE D'ITALIA: AUTO E MOTO DEL 150° DELL'UNITÀ, composto da 5 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SORELLE D'ITALIA: AUTO E MOTO DEL 150° DELL'UNITÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

W L’ITALIA Bistrattata dalla politica prima (lavorare o festeggiare?), poi difesa dalle istituzioni, la tanto vituperata festa per i 150 anni dell’unità d’Italia è finalmente arrivata. Anche nel mondo dei motori. Che a differenza della politica ha dimostrato maggiore sensibilità e unità d’intenti cogliendo al volo diversi spunti per ricordare lo storico avvenimento. A tutti i livelli: dallo sport fino ai cartoni animati.

ROSSE TRICOLORE Ha iniziato la Formula Uno con la “Ferrari 150° Italia”. Nell’intento patriottico, il Cavallino si è pure incastrato in una querelle onomastica con Ford, uscendone solo dopo un paio di restyling del nome. Nome a parte, sulla Ferrari di Alonso e Massa c’è un alettone tricolore in bella vista che renderà omaggio alla ricorrenza lungo tutto il Campionato Mondiale. Se dalle quattro si passa alle due ruote, poi, pure la “rossa” di Valentino Rossi fa la sua piccola parte: sul serbatoio della Desmosedici di quest’anno compaiono infatti tre bandierine tricolore accompagnate dalle date 1861-2011.

LAMBO SINDACO Dallo sport alle sportive, anche la Lamborghini Gallardo si è vestita da festa. Forse in quel di Sant'Agata avrebbero potuto inventarsi qualcosa di più originale di una fascia tricolore - a mo’ di sindaco – che attraversa tetto, cofano e sedile-guidatore della coupé del Toro, ma dietro si può leggere comunque l’intento di “immortalare” il momento servendosi del proprio prodotto. Questa edizione speciale verrà esposta dal 16 marzo a Torino nell’ambito della mostra “Stazione Futuro. Qui si rifà l’Italia”, una delle tante iniziative indette per il 150°.

VEDI ANCHE



RIEVOCAZIONI La Gallardo entra così nel novero di quei modelli striati dalla banda tricolore. Una nicchia di cui fa parte da un po’ anche la Fiat 500, anche se qui non parliamo di un allestimento specifico per il centocinquantesimo, ma di una personalizzazione di serie. Resta comunque il segno di rievocazione, il tricolore, utilizzato anche in passato senza che di mezzo ci fosse una ricorrenza, ma più semplicemente per celebrare il made in Italy. Alcuni esempi lampanti li troviamo tra le moto, ricordando la Bimota DB2 Tricolore (risalendo fino agli anni Novanta), oppure le Ducati 1098 Tricolore e Monster Tricolore, tutte caratterizzate da una livrea-bandierone.

VUN PER TUCH Una delle ultime moto in ordine cronologico a tingersi la carenatura di verde-bianco-rosso è stata la CRS VUN, apposta per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Da domani fino al 17 aprile farà bella mostra di sé alla mostra “Il Futuro nelle mani. Artieri domani” di scena alle OGR di Torino, prima di darsi il cambio sul piedistallo con la sorella “DUU”, altrettanto addobbata all’insegna del tricolore.

VESPA C’E’ All’ultimo secondo è uscita anche una versione Vespa dedicata alla ricorrenza, la PX 150° Anniversario Unità d’Italia, caratterizzata da una livrea bianca con inserti in verde-bianco-rosso sulle fiancate e sullo scudo, dove campeggia anche il logo ufficiale del 150° anniversario, mentre nel retro-scudo è applicata la targhetta che certifica l’appartenenza a una serie speciale. Questa versione – con  casco commemorativo previsto tra gli optional – non verrà solo esposta ma anche venduta nelle concessionarie al prezzo di 3.550 euro.

NON SOLO BULLONI Certo, non è affatto da escludere che dietro a tanto sfoggio di patriottismo si celi anche lo zampino del marketing delle Case; e che quello del centocinquantesimo diventi, molto più cinicamente, un’ottima occasione per far parlare del proprio prodotto sfruttando la leva emotiva di una vetrina così speciale. Ma a celebrare l’unità d’Italia non sono auto e moto “in gomme e bulloni”, come quelle sopra citate. Un omaggio alla ricorrenza arriva anche dai cartoni animati.

AL CINEMA Tra le protagoniste del film “Cars2” (nelle sale italiane dal 17 agosto), secondo capitolo della saga dedicata alle macchinine animate della Disney Pixar, ci sarà infatti una combattiva monoposto dalla scocca tricolore, inserita appositamente nella sceneggiatura per celebrare il 150° dell'Unità d'Italia. A guidarla sarà tal Francesco Bernoulli, personaggio che nel cartoon interpreta il ruolo del favorito della Corsa – tant’è che corre con il numero uno stampato sul muso – ed è il principale rivale di Saetta McQueen, il protagonista della saga.

ALTRE INIZIATIVE Finita qui? Non ancora. Per festeggiare l’unità d’Italia non ci sono solo modelli speciali, ma anche iniziative specifiche legate al mondo dei motori. Ad esempio, solo domani, la Libreria dell’Automobile (la sede è a Milano, ma c’è anche online) riserverà il 15% di sconto su tutti i testi a catalogo, mentre l’autodromo di Monza, per l’occasione, vende a prezzi di saldo alcuni biglietti per il prossimo gran Premio d’Italia (con 110 euro si acquista un posto in tribuna per tre giorni, col quale assistere alle prove libere, cronometrate e alla gara della domenica). Sabato 19 marzo riaprirà al pubblico anche il Muso dell’Auto di Torino, con una cerimonia presieduta dal capo dello Stato Giorgio Napolitano.    


Pubblicato da Luca Cereda, 16/03/2011
Gallery
Sorelle d'Italia: auto e moto del 150° dell'Unità
Logo MotorBox