Special

Militem: personalizzazioni american style


Avatar Redazionale , il 07/04/17

4 anni fa - Dal Gruppo Cavauto nasce Militem, laboratorio specializzato nella personalizzazione di auto made in USA

Dal Gruppo Cavauto nasce Militem, laboratorio specializzato nella personalizzazione di auto made in USA

TU VUÒ FA L’AMERICANO C’è chi la vuole muscolosa e cattiva, unica e che rispecchi la sua passione e il suo modo di vivere. L’auto è così, uno specchio dell’anima di chi la guida. E chi sceglie un’auto con il classico spirito yankee non la vuole normale ma desidera alzare sempre più l’asticella dello stile. Per tutti loro il Gruppo Cavauto ha dato vita a Militem, team di ingegneri, tecnici ed artigiani specializzato nel donare ad auto made in USA uno spirito ancora più speciale.

USA - ITALIA, SOLO ANDATA Il team Militem si divide in 2: nella sede di Erba nascono i differenti progetti di personalizzazione, dall’aerodinamica al motore, passando per modifiche estetiche sia per la carrozzeria sia per gli interni, mentre la sede statunitense ha il compito di contattare i fornitori. Tutti i pezzi infatti sono rigorosamente born in the USA.

VEDI ANCHE



SPIRITO A STELLE E STRISCE “Coloro che scelgono prodotti così particolari quali muscle car, sport car, pickup e luxury SUV americani, o pensano a un restomod di una classic car, desiderano sempre più vivere e vedere i loro mezzi in modo non troppo convenzionale” ci spiega Hermes Cavarzan - Presidente e fondatore del Gruppo Cavauto e Responsabile del nuovo brand Militem – “Il nostro compito è creare e assicurare valore a specifici desiderata, proponendo o rispondendo, in modo tecnico, qualitativo e creativo, a un’esigenza del mercato automotive, rispettando sempre e comunque le vigenti norme di omologazione europea”.

SI INIZIA CON LE JEEP Il team Militem ha iniziato la propria avventura mettendo le mani sulla Jeep Wrangler, vera e propria icona dell’automotive d’oltre Oceano. Sono nate così le JI, JII e JIII, special mosse dal 2.8 CRD da 200 cv e dal più cattivo V6 3.6 benzina da 284 cv.

CAPO BRANCO La più cattiva, la JIII, monta nuovi paraurti (anteriore con luci led integrate) che aumentano gli angoli di attacco ed uscita. Per aumentare la cattiveria ecco un bel bullbar anteriore mentre per illuminare a giorno anche le notti più scure ci sono luci led accompagnati da quattro fari supplementari, anche loro a led. Per non farsi mancare nulla ci sono gargantueschi pneumatici BFGoodrich Mud-Terrain da 35” x 12,5” calzati su cerchi in lega da 17”. Non si vedono ma fanno un gran bel lavoro sia su strada sia in offroad i nuovi ammortizzatori con molle rinforzate, puntoni regolabili e barre di accoppiamento rinforzate. Dentro ci sono ettari di pelle a ricoprire sedili e altri elementi.

TO BE CONTINUED… Le JII e JI di Militem riprendono lo stile della sorella maggiore JIII, aggiungendo particolari dedicati. Il prezzo della entry level, con carrozzeria 3 porte, è fissato a 46.450 euro e si arriva ai 64.850 per la JIII a 5 porte. Non siete tipi da offroad e il vostro cuore batte per le classiche muscle car? Scorrete la gallery qui sotto e vedrete la prossima creazione Militem: una special su base Chevy Nova del ’70. Sotto il suo cofano c’è un esagerato motore LS7 2015 in alluminio da 7.000 cc e (udite udite) 512 cv.


Pubblicato da Massimo Grassi, 07/04/2017
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox