Letizia Battaglia per Lamborghini: le foto fanno polemica
Editoriale

Le foto di Letizia Battaglia per Lamborghini e la polemica sul web


Avatar di Federico Sardo , il 22/11/20

1 anno fa - Molta polemica dopo le foto di Letizia Battaglia per Lamborghini

Le fotografie palermitane di Letizia Battaglia per Lamborghini hanno fatto molto discutere. La nostra opinione

Letizia Battaglia per Lamborghini: è polemica

Una delle polemiche più accese che si sono viste sul web questa settimana riguarda in qualche modo, per quanto tangenzialmente, anche il mondo delle auto: è quella che si è scatenata dopo l'uscita di un servizio fotografico (che potete guardare nella nostra gallery) per Lamborghini, scattato a Palermo dalla grande fotografa Letizia Battaglia. Qualche naso si è storto innanzitutto per l'associazione tra un brand (e in particolare un brand di lusso) e una fotografa del suo spessore artistico, molto nota per il suo impegno politico e sociale. Ma la polemica non si è fermata a questo: a ricevere critiche sono state anche le immagini stesse, che ritraggono (oltre a una Lamborghini Aventador SVJ gialla) una bambina e delle ragazze molto giovani in pose che qualcuno ha ritenuto troppo ammiccanti.

LETIZIA BATTAGLIA Non si può affrontare il nocciolo della questione senza prima specificare chi sia Letizia Battaglia. Una delle fotografe italiane più importanti di sempre e più note al mondo, l'artista oggi ottantacinquenne è da sempre nota sia come ''fotografa di mafia'' che come vivida rappresentante dell'anima di Palermo. Ha seguito da vicino la stagione delle stragi, scattando tra l'altro la famosa foto dopo l'omicidio di Piersanti Mattarella che lo ritrae cadavere tra le braccia del fratello Sergio, oggi Presidente della Repubblica, ed è anche stata per decenni impegnata in politica in prima persona. Inoltre, nel suo caratteristico bianco e nero, si è sempre dedicata a fotografare i poveri, le donne e i bambini della sua città, i loro sguardi e la loro anima. Un modo informale di incontrarne lo spirito può essere guardare La mafia non è più quella di una volta, (gran bel) documentario di Franco Maresco del 2019.

VEDI ANCHE



Una foto del servizio fotografico di Letizia Battaglia per Lamborghini Una foto del servizio fotografico di Letizia Battaglia per Lamborghini

UN COMMENTO Stante il suo curriculum e tutto quello che ha fatto nella vita, penso che a ottantacinque anni anche i critici più intransigenti possano perdonarle una partnership commerciale. Passando poi allo specifico delle foto, come dicevamo Letizia Battaglia ha sempre fotografato Palermo, i suoi giovani, le sue facce e i suoi corpi, e questo servizio non fa eccezione. Quelle sono le facce, gli sguardi e i corpi della gioventù palermitana contemporanea (ma in qualche modo eterna) che Battaglia ha voluto rappresentare. A fare eccezione sono i colori e l'elemento della Lamborghini, ma l'accostamento funziona: è strano, insolito, sfuggente (con quel gioco sulla messa a fuoco), e crea un effetto particolare, che si può in qualche modo ascrivere alla categoria del perturbante. Insomma non sono ''le solite foto di una macchina''. Se fossero state ''le solite foto di una macchina'', per quanto scattate da Letizia Battaglia, quasi nessuno se ne sarebbe accorto, non avrebbero fatto granché notizia. A fare la differenza sono quintali di personalità, è la rivendicazione di un'identità artistica. Una provocazione? Sicuramente una scelta potente. A mio umile giudizio, quindi, non si può dire molto altro: a ottantacinque anni Letizia Battaglia è ancora in grado di turbare e di scatenare reazioni forti. Tanto di cappello.


Pubblicato da Federico Sardo, 22/11/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox