Pubblicato il 03/04/20

Musica e automobili

Vi abbiamo già parlato di divi del cinema appassionati di corse, e vi abbiamo già ricordato una serie di canzoni italiane dedicate al mondo delle automobili. Ma anche i videoclip musicali possono regalare emozioni agli appassionati di auto. Del resto velocità e inseguimenti mozzafiato, evoluzioni o anche il semplice sfoggio di bolidi ben si sposano con l'estetica di molti musicisti. E quindi abbiamo pensato di segnalarvi dieci video musicali dove le auto fanno la loro bella figura. Eccoveli.

Prince - Sexy MF (1992)

Beastie Boys - Sabotage (1994)

Jamiroquai - Cosmic Girl (1996)

Cardigans - My favourite game (1998)

Dr. Dre feat. Snoop Dogg - Still DRE (1999)

Jay Z - Show me what you got (2006)

Dj Mehdi - Signatune (2007)

Gorillaz - Stylo (2010)

Ok Go - Needing/Getting (2012)

MIA - Bad Girls (2012)

 

Prince - Sexy MF (1992)

Cominciamo con il genio di Minneapolis, che con il supporto della New Power Generation Band nel 1992 pubblica il monumentale album Love Symbol. Sexy MF, che ovviamente sta per motherfucker, è il singolo di lancio e nel video fa bella mostra di sé una BMW 850i E31 di un colore giallo acceso: del resto sappiamo che il buon Prince non era certo uno a cui non piacesse farsi notare. L'auto è una sorta di coprotagonista del clip (che è praticamente un cortometraggio), e se ne sta sullo sfondo nelle scene in cui il Nostro canta. Sul finale possiamo anche vederne la targa, che invece di banali lettere e numeri mostra proprio il simbolo che dà il titolo all'album.

Beastie Boys - Sabotage (1994)

Qui ci troviamo di fronte a uno dei video più leggendari della storia della musica. Per la regia di Spike Jonze (poi noto, tra le altre cose, per Essere John Malkovic e Her), il clip è una parodia dei classici telefilm polizieschi americani degli anni Settanta, alla Starsky e Hutch per intenderci. Fatto di look retro, grosse montature di occhiali e basettoni, non manca a completare il quadro anche una Ford LTD del 1979.

Jamiroquai - Cosmic Girl (1996)

Jay Kay, leader della band londinese, è notoriamente un super appassionato di auto, e in particolare di Ferrari. E nel video di uno dei suoi singoli di maggior successo paga pegno a questa passione. L'idea del clip girato da Adrian Moat è piuttosto semplice: tre supercar gareggiano tra le montagne e nel deserto, fino alle prime luci dell'alba. Le auto coinvolte sono una Ferrari F355, una Lamborghini Diablo viola (appartenente al cantante stesso) e una Ferrari F40 rossa (di proprietà nientemeno che di Nick Mason dei Pink Floyd). L'idea è semplice ma nel trasporto verso la Spagna, dove il video è stato girato, ci sono stati diversi problemi, tanto che la Lamborghini è stata in realtà guidata in assenza di parabrezza (si può vedere Jay Kay strizzare gli occhi in diverse occasioni). Va detto però che il risultato è ugualmente del tutto riuscito.

Cardigans - My favourite game (1998)

Questa canzone fu una grande hit, ma complice il fatto che il gruppo non ha poi fatto molta strada, ora è abbastanza dimenticata. Per quanto mi riguarda però non dimentico il suo video, dove la cantante Nina Persson guida una Cadillac Eldorado decapottabile del '74 nel deserto del Mojave, dopo avere fissato il pedale dell'acceleratore con una pietra. La corsa è ovviamente spettacolare e occasione per numerosi danni. Nel finale del video, diretto da Jonas Akerlund, si schianta contro un furgone dove stanno gli altri membri del gruppo. Sono stati girati diversi finali alternativi del video, ed esiste anche una versione censurata (preferita da molte tv) dove la cantante si limita a guidare, senza causare particolari distruzioni. Una curiosità è poi che l'album da cui è tratto il brano si intitolava Gran Turismo, e che qualche anno dopo il pezzo è stato inserito proprio nella colonna sonora del videogame Gran Turismo 2.

Dr. Dre feat. Snoop Dogg - Still DRE (1999)

Ormai un grande classico dell'hip hop west coast, il video della hit del grande produttore Dr. Dre e del suo protetto Snoop Dogg è un vero e proprio manifesto del low riding: la pratica diffusa nelle periferie americane e ingigantita appunto dall'immaginario rap di girare su auto ''molleggiate'' al ritmo di musica. Qui a fare la parte del leone ci sono svariate Chevrolet Impala, probabilmente il modello più iconico per quanto riguarda questa usanza.

Jay Z - Show me what you got (2006)

Ma sappiamo che l'altra usanza che mette insieme automobili e video rap è quella dello sfoggio di bolidi di lusso, e un ottimo esempio ce lo dà il singolo del ritorno sulle scene di Jay Z con l'album Kingdom Come. Il video, diretto da Felix Gary Gray, è un evidente omaggio a James Bond, e una Pagani Zonda Roadster e una Ferrari F430 Spider si inseguono per le strade di Monaco, in omaggio al mitico Goldeneye.

Dj Mehdi - Signatune (2007)

Questa non è esattamente una hit, se non nel mondo dell'elettronica francese del primo decennio degli anni Duemila, anche grazie al suo re-edit realizzato da Thomas Bangalter dei Daft Punk. Il brano dello sfortunato Dj Mehdi (morto nel 2011 a soli 34 anni) è tra i più rappresentativi dell'etichetta di culto Ed Banger, di cui hanno fatto parte anche nomi come Justice, Sebastian, Uffie e Mr. Oizo, e il suo video, diretto da Romain Gavras con il suo immaginario di periferia dalla fotografia raffinata, è tuttora tra i più copiati nel mondo. È anche un formidabile omaggio alla cultura del tuning e al pazzo mondo delle corse clandestine.

Gorillaz - Stylo (2010)

Anche una band di cartoni animati può realizzare video bellissimi, e i Gorillaz (progetto tra gli altri di Damon Albarn dei Blur, creato con il supporto del fumettista Jamie Hewlett) ce lo hanno sempre dimostrato alla grande. Dall'ispirazione un po' alla Mad Max, il video (per la regia dello stesso Hewlett) della grande hit (featuring Mos Def e Bobby Womack) tratta dall'album Plastic Beach ci mostra i membri immaginari della band alla guida di una Chevrolet Camaro, impegnati in un inseguimento con una Chevrolet El Camino guidata nientemeno che da... Bruce Willis!

Ok Go - Needing/Getting (2012)

Gli Ok Go, gruppo alt-rock di Chicago, sono probabilmente ancora più noti per i loro video che per la loro musica. Perfetti per l'era di YouTube, i loro clip sono sempre estremamente originali e impressionanti, e collezionano milioni di visualizzazioni. Il primo a diventare un caso mediatico è stato quello per Here it goes again, e anche se il nome non vi dice molto lo avete sicuramente visto; ma anche il successivo Needing/Getting non se l'è cavata affatto male, e conta ben 44 milioni di views sulla popolare piattaforma video. Realizzato in partnership con Chevrolet e andato in onda per la prima volta durante il Superbowl del 2012, diretto da Brian Kulash (cantante e chitarrista del gruppo) insieme a Brian Perkins, il video mostra la band a bordo di una Chevrolet Aveo che sfreccia nel deserto, suonando letteralmente oltre un migliaio di strumenti musicali piazzati lungo la strada, attraverso dei bracci meccanici, e realizzando così una versione live molto (molto) particolare del brano. Ma sicuramente è meglio guardarlo che raccontarlo.

MIA - Bad Girls (2012)

Per quanto mi riguarda, il video della cantante inglese girato in Marocco mostra alcune delle evoluzioni più impressionanti che abbia mai visto fare a delle automobili. Il regista è sempre Romain Gavras, che già abbiamo citato per il video di Dj Mehdi, e qui porta un passo oltre la sua estetica allo stesso tempo zarra e patinata. Le macchine sono delle berline abbastanza classiche (una Alfa Romeo 156, una BMW Serie 3, una Mercedes Classe E e... una Peugeot 404), ma sono le evoluzioni e il tuning a farla da padrone: sgommate, freni a mano ma soprattutto incredibili momenti su due ruote. E nel fare ciò non manca di far passare anche un messaggio sociale, dal momento che è stato girato esprimendo solidarietà per il movimento (nato in Arabia Saudita) per il diritto alla guida per le donne.


TAGS: musica supercar jamiroquai Gorillaz prince videoclip video musicali