Pubblicato il 25/02/2020 ore 18:50

CAVALLINO IN FIAMME La scorsa settimana, più precisamente il 18 febbraio (e cioè il giorno del 122esimo compleanno di Enzo Ferrari), una Ferrari F40 ha preso fuoco a Monaco. Probabilmente avete visto le fotografie girare sui social, trattandosi di immagini di grande impatto. Ora però, condivise su Instagram dal seguitissimo account (oltre 180mila follower) Valve & Piston, stanno girando anche delle fotografie che testimoniano lo stato dell'automobile dopo l'incendio. La potenza di queste foto è forse meno immediata (non ci sono fiamme, quantomeno) ma non meno affascinante, tanto che alcuni commentatori hanno giustamente detto che sembra quasi trattarsi di un'opera d'arte, di un'installazione artistica uscita da qualche museo di arte contemporanea.

DOPO L'INCENDIO Le foto sono probabilmente state scattate subito dopo l'intervento dei pompieri, perché sappiamo che subito dopo l'auto è stata portata via; ma non ci sono più fiamme e fumo nero come nelle testimonianze dell'incendio. Queste fotografie mostrano infatti quello che resta, con diverse parti completamente carbonizzate e i sigilli della polizia a ricoprire l'intera auto. Guardandola in queste condizioni viene spontaneo chiedersi se sarà possibile salvare la vettura dal valore di oltre un milione e 200mila euro, poiché sembra davvero mal messa. 

Un particolare della Ferrari F40 bruciata a Monaco

IL CONTESTO E I PARTICOLARI Sono ancora sconosciute le cause dell'incendio, e forse non le scopriremo mai, ma alcuni commentatori suggeriscono che una piccola perdita di carburante potrebbe essere entrata in contatto con gli scarichi roventi, creando la devastante combustione. Per quanto non si veda tutti i giorni uno spettacolo del genere, va detto che non si tratta della prima volta che una Ferrari F40 prende fuoco: nel 2016 era accaduto a un esemplare appena restaurato, e nel 2017 era successo proprio in Italia durante un raduno. Ma, come giustamente ricorda il sito americano Autoevolution nel commentare la notizia, le Ferrari non sono certo le uniche supercar a incorrere in questo tipo di disavventure, e anzi è McLaren 570S a essere attualmente al centro di una polemica, dal momento che questo ''piccolo inconveniente'' sta capitando a più di un esemplare, e proprio nel momento peggiore: a garanzia appena scaduta.


TAGS: ferrari monaco f40 ferrari bruciata