Pubblicato il 13/04/20

STORICHE O CONTEMPORANEE: LE SUPERCAR DEI CAMPIONI

DIFFICILE RESISTERE Piloti di Formula 1, ma anche della MotoGP, oppure golfisti e pugili, quando sei una star dello sport e i tuoi guadagni si contano con cifre a sei e più zeri, allora diventa impegnativo anche solo spenderli tutti quei soldi messi da parte. E poiché, alla fine, stiamo parlando di ragazzi che amano le auto come tanti di noi l’equazione è presto fatta… Da Lewis Hamilton a Nico Rosberg, a Cristiano Ronaldo, fino a golfisti e pugili di grido. Ci siamo guardati intorno e abbiamo scoperto che…

CR7 E LE SUE BUGATTI Cominciamo col botto, ovvero da colui il quale è considerato uno dei Paperoni del calcio, quello con le tasche più piene di tutti. Cristiano Ronaldo fra Ferrari, Lamborghini, Rolls Royce e McLaren ha già anche una Bugatti Chiron e una Veyron nel suo garage. Tra poco allargherà la sua collezione da mille e una notte con l’ultimo gioiello di – manco a dirlo – Bugatti. Parliamo della Centodieci, un bolide superlusso e supersportivo costruito in soli dieci esemplari con motore W16 8.000 cc da 1.500 CV e dal valore di oltre 9 milioni di euro. Il giocatore della Juventus con un reddito di 273.000 euro al giorno e ha scelto questa supercar da 460 km/h di velocità massima e che disintegra lo zero-cento in 2,4 secondi. Dopotutto come poter farne a meno per andare da casa all’allenamento? CR7 ha sempre fretta, e non solo sul campo di calcio.

CR7 e la Bugatti Chiron

UNA HUAYRA ROADSTER PER JORGE LORENZO Passiamo alla MotoGP con lo spagnolo Jorge Lorenzo, che lo scorso anno ha chiuso la sua carriera per poi ritornare in sella in questa (non) stagione 2020, ma come collaudatore del team ufficiale Yamaha (quello di Valentino Rossi, per intenderci). Probabilmente non avrà ricevuto la liquidazione dal suo team, ma l’ultimo anno di ingaggio da pilota ufficiale (Honda HRC) gli valeva 4 milioni di euro e prima ancora la Ducati gli pagava 12 milioni di euro all’anno… Quindi, forse per festeggiare il suo ritiro, Jorge ha speso più di tutti i suoi colleghi e nel gennaio di quest’anno si è comprato una Pagani Huayra Raodster da 2,3 milioni di euro, un gioiello costruito in soli 100 esemplari. Il motore è un Mercedes AMG V12 biturbo da 5.980 cc per 764 CV. La velocità massima è di 370 km/h. La Pagani è andata ad affiancare un’altra perla rara dell’automobilismo mondiale, ovvero la Ferrari LaFerrari, che il campione iberico aveva già messo nel suo garage.

Jorge Lorenzo a bordo della Pagani Huayra Roadster

ANCHE LEWIS CLIENTE DI HORACIO Dalla MotoGP alla Formula 1 il passo è breve, almeno nella passione dei piloti per le supercar. E da un campione del mondo passiamo a un altro plurititolato. Signore e signori, nientepopodimeno che Mr. Lewis Hamilton, pilota ufficiale Mercedes e proprietario di una Pagani Zonda 760 LH (avete fatto caso alle sue iniziali?). Un’auto che lui stesso ha definito “la peggiore che abbia mai guidato”, forse intendeva dire la più selvaggia? Chissà. Ma se lo dice lui… In ogni caso, qui stiamo parlando della bellezza di 760 CV tirati fuori dal quel toro scatenato che è il V12 Mercedes-Amg pompato a dovere dagli ingegneri di Pagani, per un prezzo di 1,9 milioni di euro. Girano voci che il buon Lewis sia un guidatore piuttosto vivace anche su strada e non è escluso che abbia stampato la pregiata fibra di carbonio della carrozzeria contro marciapiedi e muretti di casa... Poco male, per lui, che può consolarsi con altre auto come la Ferrari LaFerrari, McLaren P1 e Mercedes AMG-GT R.

Lewis Hamilton e la sua Pagani Zonda personalizzata

LA MERCEDES-AMG ONE DI NICO ROSBERG Ecco un altro campione di Formula 1, quel Nico Rosberg che nel 2016 ha conteso il titolo iridato proprio al compagno di squadra Lewis Hamilton per aggiudicarselo d’un soffio e poi… ritirarsi dalle competizioni da vincitore. Oggi è un bravissimo youtuber che vale la bellezza di 695.000 iscritti al suo canale, che si è ritagliato su misura una Mercedes-AMG One, un giocattolino costruito in 275 esemplari dal valore di 2,5 milioni di euro. Stiamo parlando di un’auto derivata dalla Formula 1 con un motore ibrido che eroga un migliaio di cavalli di potenza per uno scatto sullo zero-cento stimato fra 1,5 e 1,7 secondi, praticamente un razzo su quattro ruote. Un’auto ideale per muoversi agilmente in città oppure fare shopping o il classico weekend fuoriporta, ma alla velocità della luce! Peccato che le consegne siano state posticipate di un po', si parla del 2021, per risolvere qualche problemino al powertrain ibrido. Pazienza, l'ex pilota di Formula 1 saprà consolarsi con altre auto, come la Mercedes SLS AMG, oppure l'iconica Mercedes 300 SL ''Gullwing'' del 1955. Un pezzo della sua collezione di grandissimo valore storico. 

Un selfie per Nico Rosberg e la AMG One

MCLAREN P1 E HONDA NSX PER ALONSO Un altro fortunato pilota di Formula1 amante delle supercar è Fernando Alonso. Uno dei suoi gioielli è una McLaren P1 blu personalizzata su precisa indicazione dello spagnolo. Un’auto da un milione di euro, equipaggiata con un motore V8 biturbo da 3,8 litri, che si combina con un motore elettrico per un totale di 916 cavalli. Pochi, rispetto ai mille e oltre di Pagani o Ferrari, ma Fernando si accontenta. Anche la punta velocistica non raggiunge quella delle rivali, ma si avvicina molto ai 350 km/h per uno zero-cento in 2,8 secondi e 0-300 in soli 16,5 secondi. Anche per l’ex pilota Ferrari non è l’unico esemplare messo in garage. Le solite voci… anonime, parlano di una Ferrari 599 GTB che fa parte di una limited edition “Fernando Alonso” (si, avete capito bene, proprio dedicata a lui), di una LaFerrari, di una Honda NSX e di numerose altre McLaren, tra le quali una Speedster appena ordinata per la modica cifra di 1 milione di euro. Chissà quanto paga di superbollo, ma non crediamo sia un problema…

Fernando Alonso con la Honda NSX

IL PUGILE CON IL RECORD DI IMBATTIBILTÀ Abbiamo citato i nomi più famosi per noi appassionati italiani, quelli conosciuti da tutti. Ma se guardiamo più da vicino, sono moltissime le star dello sport ad amare le supercar. Uno fra tutti, il pugile americano Floyd Mayweather, che non ha mai tenuto nascosta la sua passione per il lusso più estremo. Fra case da mille e una notte, aerei e orologi, il campione con all’attivo uno score di 50 incontri disputati, tutti vinti, e imbattuto in cinque categorie diverse è un vero appassionato di supercar. Fra le tante auto che possiede ci sono anche ben quattro Bugatti Veyron, l'ultima una 16.4 Grand Sport Vitesse del 2015 da 3,2 milioni di euro. Ma nel suo garage trovano posto una Ferrari 458 Spider e una 599 GTB. Senza contare, Rolls Royce e Mercedes-AMG. La Koenigsegg CCXR Trevita con motore V8 biturbo da 1.018 CV è stata messa all'asta nel 2017 per 4,5 milioni di euro.

Floyd Mayweather e la sua quarta Bugatti

IL GOLFISTA E LA COLLEZIONE DI FERRARI Altra categoria che non si tira indietro nelle spese pazze per le auto di lusso è quella dei golfisti. Uno fra i più attivi è Ian Poulter, un fanatico della Casa del Cavallino rampante, con una collezione straordinaria. Il golfista inglese ha anche postato sul profilo Twitter la sua personalissima top five delle Ferrari possedute. Il valore dell’intera collezione si assesta attorno ai dieci milioni di euro e il parco auto comprende una 288 GTO, una F40, una F50, una Enzo e una LaFerrari rispettivamente del 1985, 1990, 1995, 2003 e 2015. Ma sappiamo per certo che nel 2018 si è comprato la sua prima Porsche 911. Una GT3 bianca che ha ritirato personalmente dal concessionario, e chissà che non abbia già ampliato il suo garage con qualche nuovo modello. 

Ian Poulter con la sua Ferrari 458 Speciale Aperta personalizzata

Dopotutto se noi “comuni mortali” siamo i primi a spendere migliaia di euro per avere un’auto più performante del solito e con una piccola “S” sui fianchi o sul bagagliaio, pensate a loro che guadagnano cifre da capogiro. Asciughiamoci le lacrime e torniamo a bordo delle nostre amate macchinine con una “S” sul portellone, che è meglio.  


TAGS: supercar supersportive cristiano ronaldo jorge lorenzo fernando alonso lewis hamilton hypercar nico rosberg floyd Maywheather ian poulter