Pubblicato il 22/10/20

Chevrolet Corvette C3, rivoluzionata

La Chevrolet Corvette C3 è stata in produzione tra il 1967 e il 1982, prima insomma dello sviluppo e del successo della 3D art applicata alle automobili: i nostri cari rendering. Certo, già si facevano modifiche alle auto, ma non con la libertà e la fantasia scatenata che solo il virtuale ha potuto regalare agli appassionati. Insomma, è davvero improbabile che esagerazioni come quelle che potete ammirare in questo articolo potessero venire davvero messe in pratica. Immaginate? Forse.

I RENDERING Yasid Oozeear non è nuovo a rendering decisamente estremi, che fanno sognare i suoi (quasi) 300mila follower su Instagram, e siccome una C3 sola non bastava per tutte le sue idee al limite del cyberpunk, non si è preoccupato di inventarsene più d'una. Sempre con soluzioni orgogliosamente esagerate e poco affini al gusto dei puristi.

Il rendering estremo su Chevrolet Corvette C3

DETTAGLI ESAGERATI I classici, eleganti fanali che hanno fatto la storia? Lasciano spazio a dei LED. Le ruote sono custom e appariscenti, e nei modelli 3D spiccano grosse prese d'aria nonché... beh, due compressori volumetrici messi uno sopra l'altro! Perché? Probabilmente perché, come dicevamo, non c'è limite all'immaginazione. E forse neanche all'indignazione di chi è legato alle Chevy ''vecchia maniera''...

 


TAGS: chevrolet corvette rendering 3Dart