AUTO ELETTRICHE A UNA SVOLTA? Nissan Leaf e Tesla hanno aperto il mercato, poi l'onda lunga del dieselgate ha indirizzato la politica e parte dell'opinione pubblica verso una nuova mobilità; altri marchi tradizionali, infine, hanno gettato benzina sul fuoco delle aspettative. E i numeri di vendita della nuova auto elettrica Jaguar I-Pace, il SUV da 80.000 euro e 480 km di autonomia, potrebbero far capire che i tempi sono maturi per una vera esplosione degli EV. Per lo meno nella fascia premium.

I-PACE FA CRESCERE JAGUAR È infatti un primo segnale che Tesla, trainata da Model 3, abbia cominciato a monetizzare gli investimenti chiudendo un trimestre positivo. Visto però che la casa americana produce esclusivamente auto elettriche, è forse ancora più significativo che lo scorso ottobre, delle 13.764 auto vendute da Jaguar nel mondo, 1.200 fossero proprio SUV elettrici I-Pace (qui la prova). In pratica, l'8,7% dei clienti Jaguar di ottobre ha puntato sull'unico modello in gamma a emissioni zero, che da solo determina quasi per intero la crescita delle vendite del marchio (11,6% - fonte InsideEVs).

VENDITE IN AUMENTO Certamente stiamo parlando di un segmento di nicchia, visti i prezzi della Jaguar I-Pace, ma la sua quota di mercato interna al marchio è incoraggiante, visto che le auto elettriche di nuova immatricolazione, in generale, faticano a raggiungere l'1% delle vendite totali. Rivale diretta della Tesla Model X, la Jaguar I-Pace è stata introdotta ad aprile 2018 e dal lancio ha venduto 2.468 unità. Ma dopo un avvio decisamente tiepido c'è stata un'impennata. Basti pensare che sono stati 710 gli esemplari consegnati nel mese di settembre: una cifra che il risultato di ottobre ha quasi raddoppiato.


TAGS: auto elettriche tesla nissan leaf vendite jaguar i-pace