Pubblicato il 19/03/2020 ore 18:40

TUTTO DA RIFARE Anche la 1000 Miglia è costretta a piegarsi al Coronavirus. Il Consiglio di Amministrazione della storica manifestazione sportiva, al fine di garantire lo svolgimento della stessa nella massima sicurezza, ha preferito rinviarla in autunno: si svolgerà da giovedì 22 a domenica 25 ottobre prossimi. Franco Gussalli Beretta, presidente di 1000 Miglia srl e Aldo Bonomi, presidente dell’Automobile Club di Brescia: ''Come le nostre istituzioni hanno costantemente comunicato in questi giorni la salute delle persone viene prima di tutto e, nella speranza della migliore e più rapida risoluzione di questa situazione senza precedenti, tutti indistintamente abbiamo la responsabilità di partecipare allo sforzo collettivo in corso''. La manifestazione avrebbe dovuto svolgersi dal 13 al 16 maggio.

1000 MIGLIA 2020, QUALCHE INFO L'edizione 2020 della 1000 Miglia sarà la trentottesima rievocazione storica della gara che si è disputata dal 1927 al 1957. Al via 400 vetture, selezionate da un'apposita commissione, che partiranno da Brescia giovedì 22 ottobre e concluderanno la prima giornata a Cervia - Milano Marittima. Il giorno seguente, venerdì 23, il convoglio si sposterà verso Cesenatico (FC): i concorrenti scenderanno verso le zone che portano ancora i segni del terremoto del 2016, poi, da Rieti, le auto arriveranno a Roma, dove concluderanno la seconda tappa sfilando lungo la passerella di Via Veneto. Sabato 24 la tappa più lunga della rievocazione: le vetture si dirigeranno verso Piazza del Campo, a Siena. Risalendo da Lucca e passando per Viareggio, lasceranno la Toscana attraverso il Passo della Cisa, per raggiungere Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020, che accoglierà gli equipaggi per l’ultima notte di gara. Nell'ultima giornata il corteo passerà anche da Milano e Bergamo, prima di raggiungere la pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia, dove tutto ebbe inizio 93 anni fa, con la prima Coppa delle 1000 Miglia (per il percorso completo potete cliccare qui).


TAGS: 1000 miglia Coronavirus 1000 miglia 2020