La redazione
Pubblicato il 16/07/20

Il progresso tecnologico nel campo dello sviluppo degli pneumatici e la maggiore possibilità di scelta offerta dallo shopping via Internet stanno generando uno specifico trend per gli automobilisti italiani, da sempre attenti al fattore economico al momento della scelta del nuovo set di gomme per la propria auto. Ed ecco che costruttori non appartenenti al club delle marche premium storiche - il club di Bridgestone, Continental, Dunlop, Goodyear, Michelin e Pirelli - stanno diventando la soluzione preferita per risparmiare e, al tempo stesso, contare su prodotti efficaci e sicuri: fattori primari quando si parla di mobilità. Ecco una mini-guida per orientarsi nella scelta.

ALLA SCOPERTA DEGLI PNEUMATICI BUDGET

Tomket, Goodride, Imperial, ma anche Nexen e Hankook: per qualcuno questi nomi non accendono alcuna lampadina particolare, ma per tantissimi italiani sono diventati una realtà quotidiana. Si tratta infatti dei brand emergenti a cui gli automobilisti del nostro Paese fanno affidamento per le gomme della propria auto, come rivelato dalle statistiche di euroimportpneumatici, uno dei siti leader in Italia per l’eCommerce di pneumatici per auto e moto.

OK IL PREZZO, MA LA QUALITÀ?

Alla domanda se sia davvero possibile risparmiare senza rinunciare alle prestazioni rispondono le recenti prove comparative eseguite da prestigiosi organismi di controllo internazionali. Il GTÜ, ente tedesco per la sorveglianza tecnica, ha ad esempio affermato che: “per la sicurezza stradale è meglio acquistare una gomma buona ed economica, ma nuova, anziché guidare con una gomma premium fino alla carcassa”.

L'ESEMPIO DI HANKOOK E anche il tradizionale test del TCS svizzero promuove con buoni voti le gomme di questi brand definiti “budget”: anche se nella categoria rientrano brand che ormai sono considerati qualitativamente competitivi con marchi storici. In particolare, il modello Hankook Ventus Prime 3 conquista il giudizio finale di consigliato e si contraddistingue per buone prestazioni su bagnato e per una efficiente risposta al consumo di carburante e all’usura.

QUANTO PUOI RISPARMIARE

Per chi volesse saperne di più su questi brand, ecco alcune informazioni utili: innanzitutto, Hankook e Nexen sono marchi ormai noti e solo gli altri menzionati in apertura del servizio sono più precisamente “budget” o, come si diceva una volta, “di seconda fascia”. Tuttavia anche loro, in realtà, hanno caratteristiche e prestazioni di rilievo. Il tutto a fronte di prezzi che, mettendo a confronto modelli di larga diffusione, permettono al cliente di risparmiare dal 25 al 40% rispetto alle gomme “di prima fascia”: laddove uno di questi pneumatici costa in media meno di 50 euro, infatti, i prodotti premium superano spesso i 65 euro.

LE GOMME HANKOOK

Hankook è di sicuro il nome più famoso del lotto e, pur non appartenendo al club dei marchi storicamente premium, il fatto che sia adottata come primo equipaggiamento persino da Porsche e da Audi per i suoi modelli ad alte prestazioni RS fa di lei un brand premium a tutti gli effetti. L’azienda sudcoreana è stata fondata nel 1941 e ha raggiunto la settima posizione assoluta a livello mondiale per produzione di pneumatici. A decretare il successo della compagnia è l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo delle gomme, con una gamma molto estesa di cui fanno parte ad esempio le estive Ventus Prime 3 o gli pneumatici invernali i*cept evo².

Uno pneumatico Hankook

IN CAMPO COI TOP TEAM Inoltre, Hankook Tire ha puntato molto anche sul marketing e ormai da alcuni anni ha avviato una collaborazione con il Real Madrid, che ha agevolato la diffusione del brand presso un ampio pubblico in Europa e nel mondo, e inoltre ha partnership attive anche con altre squadre come Borussia Dortmund, Napoli e Monaco e sponsorizza la Uefa Europa League da oltre 8 anni.

GLI PNEUMATICI NEXEN

Dalla Corea del Sud arrivano anche le gomme Nexen, compagnia fondata nel 1942, che sta guardando con sempre maggiore interesse al vasto mercato del Vecchio Continente. Anche in questo caso, gli pneumatici stanno conquistando sia gli automobilisti sia la critica: proprio quest’anno, il modello N’FERA Sport ha meritato il rating “Esemplare” nel test del magazine automobilistico tedesca AutoBild dedicato alle gomme estive, mentre il modello UHP N’Fera Primus ha addirittura vinto il prestigioso riconoscimento dell’iF Design Award 2020.

L'EUROPEA IMPERIAL

Molto più giovane è la storia di Imperial, brand nato nel 2012 come “costola” di Deldo Autobanden, costruttore belga di pneumatici sin dal 1973: la filosofia di Imperial mira ad assicurare agli automobilisti gomme di prezzo conveniente e di sicura affidabilità, realizzate in pieno rispetto delle norme europee e internazionali, come dimostrato dalle varie certificazioni. Oggi la gamma di pneumatici Imperial è molto vasta e copre ogni esigenza, con soluzioni estive, invernali e all season distribuite nelle principali dimensioni del mercato.

TOMKET GIOCA CON LA FIORENTINA

Più particolare la storia di Tomket, marchio che è diventato noto in Italia anche per l’accordo di sponsorizzazione con la squadra di calcio della Fiorentina: alle spalle di questo nome c’è infatti l’e-commerce Nejlevnější PNEU, leader in Repubblica Ceca per la vendita di pneumatici online, che ha messo insieme una rete di partner tecnologici e produttivi in Europa e Asia per distribuire modelli di gomme caratterizzati da un buon rapporto tra prezzo e resa qualitativa. La gamma di gomme Tomket è piuttosto completa, con modelli per le varie categorie di mercato e misure.

GOODRIDE: LA CINESE CON MEZZO SECOLO DI STORIA

Torniamo in Oriente con l’ultima marca tra quelle emergenti nelle scelte degli automobilisti italiani: gli pneumatici Goodride sono prodotti dalla Hangzhou Zhongce Rubber (ZC Rubber), storico costruttore cinese con oltre mezzo secolo di esperienza, e si stanno facendo strada grazie a buone prestazioni unite a prezzi economici.


TAGS: gomme Hankook gomme auto gomme auto online cambio gomme covid cambio gomme 2020 nexen