Pubblicato il 24/01/2020 ore 09:20

UN NUOVO ATTORE Tra i sempre più diffusi servizi di car sharing in Italia, tra cui Share Now (nato lo scorso anno dalla fusione tra DriveNow e Car2Go), si aggiungerà presto anche quello di Volkswagen, chiamato WeShare, con mezzi solo elettrici. Partito lo scorso anno nella sola capitale tedesca, conta già più di cinquantamila utenti, di cui tre quarti attivi, nel senso che hanno usato il servizio almeno una volta. 

A PASSO SPEDITO I piani di crescita di WeShare puntano ad aprire, nel 2020, in altre sette città tedesche e numerose metropoli europee. Le prime città invase dalle auto elettriche tedesche saranno Praga e Amburgo in primavera, cui seguiranno Parigi, Madrid, Budapest, Monaco e Milano nel resto dell’anno. Completamente elettrica, la flotta di WeShare sarà composta da circa 8.400 veicoli, tra cui e-Golf ed e-up!. A loro si affiancherà, non appena disponibile, anche la nuova ID.3.

Solo auto elettriche per WeShare, il servizio di car sharing di Volkswagen

CARICA AL SUPER Nel corso degli ultimi sei mesi, a Berlino la flotta WeShare ha percorso più di tre milioni di chilometri. La non enorme disponibilità di punti di ricarica della capitale tedesca è stata parzialmente risolta con un accordo di collaborazione con altre società che mettono a disposizione colonnine elettriche. Tra queste la catena di supermercati Lidl, che in sessanta dei suoi punti vendita offre punti di ricarica per i propri clienti e gli utenti di WeShare.


TAGS: auto elettrica car sharing weshare