Volkswagen Passat berlina: nel 2023 termine della produzione
News auto

Volkswagen Passat: nel 2023 la berlina entrerà nei libri di storia


Avatar di Alessandro Perelli , il 30/11/20

1 anno fa - Volkswagen non costruirà più la Passat berlina

Conto alla rovescia per la tre volumi tedesca a causa del sempre più esiguo interesse da parte del mercato per questo tipo di carrozzeria

CAMBIANO LE PROSPETTIVE DI MERCATO Non c’è dubbio che le tendenze imposte dal mercato siano fra i principali metodi di giudizio per definire le strategie produttive di una Casa automobilistica. E la propensione attuale, consolidata negli ultimi anni e ancora in crescita è quella che SUV e crossover sono i modelli più richiesti. Versatilità, comfort e design moderno sono i loro punti di forza e questo gioco delle parti vede per forza soccombere altri tipi di carrozzeria, in primis le berline, che sono sempre più lontane dai gusti del pubblico. Così, per venire incontro alle richieste, quasi tutti i produttori stanno rivedendo le loro strategie produttive mettendo mano alla gamma, con le berline quattro porte sacrificate, nonostante siano parte integrante della storia di quel brand. E Volkswagen non è la prima della lista nello sfoltimento della propria gamma, tuttavia è intenzionata a privarsi di un pezzo da novanta, tagliando la sua berlina più simbolica: la Passat, lanciata nel 1973 e giunta alla sua ottava generazione.

Volkswagen Passat: per la berlina canto del cigno con l'ottava generazione? Una vista del frontale Volkswagen Passat: per la berlina canto del cigno con l'ottava generazione? Una vista del frontale

VEDI ANCHE



LA VARIANT RIMARRÀ IN LISTINO Il sito internet Autonews, ha raccolto le indiscrezioni che arrivano dal quartier generale di Wolsburg e la variante berlina è proprio la prima indiziata per uscire di scena nel 2023, in occasione del pensionamento dell’attuale generazione. Questo però non significa che la tedesca sarà ritirata definitivamente dal mercato. Infatti, la nuova generazione vedrebbe ancora la luce, ma nella sola versione station wagon, la Variant, carrozzeria tutt’ora di un certo interesse sul Vecchio Continente soprattutto nell’ottica di flotte business e noleggio. Questi rumors, per la verità, non sono piovuti dal cielo senza una ragione. Infatti, arrivano pochi giorni dopo l’annuncio di Volkswagen di voler spostare la produzione della Passat di nona generazione dall’impianto tedesco di Emden a quello slovacco di Bratislava, dov’è costruita anche la cugina Skoda Superb. Questa importante mossa strategica sarebbe l’occasione per un taglio importante alla gamma, che coinvolge i modelli meno forti sul mercato, compresa la coupé a 4 porte Arteon (nata nel 2017), che si è ritagliata un certo numero di estimatori, ma non tanti da giustificarne ancora la produzione.

Volkswagen Passat: nel 2023 stop anche alla coupé 4 porte Arteon? Volkswagen Passat: nel 2023 stop anche alla coupé 4 porte Arteon?

BYE BYE PASSAT NEGLI USA Se non dovesse bastare, sembra che la Passat berlina e la Arteon non siano gli unici modelli destinati a entrare nei libri di storia della Casa tedesca, poiché le intenzioni in quel di Wolsburg sono quelle di tagliare in via definitiva la versione per il mercato americano della Passat (leggermente diversa da quella Europea), costruita a Chattanooga nel Tennessee. Anche in questo caso la scelta è dettata dai modesti risultati di vendita. Non resta che attendere pochi mesi: a livello di pianificazione industriale un paio d’anni sono pochissimi e ci aspettiamo conferme dal Gruppo tedesco entro breve.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 30/11/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox